Divisione Pace e diritti umani

La Divisione Pace e diritti umani (DPDU) è responsabile, all’interno del DFAE, della promozione della pace e dei diritti umani nel quadro della strategia di politica estera del Consiglio federale. Le sue attività sono incentrate sulla sicurezza del singolo individuo e sulla protezione dalla violenza e dalla guerra. La Divisione è integrata nella Segreteria di Stato.

Per adempiere ai propri compiti, la Divisione Pace e diritti umani ha a disposizione un credito nel quadro della cooperazione internazionale che ogni quattro anni deve essere approvato dal Parlamento.

La Divisione è composta da otto sezioni:

Pace e diritti umani – Geografico:

  • Pace – Europa, Asia e America latina
  • Pace – Africa
  • Pace – MENA
  • Mediazione e altri temi

Pace e diritti umani – Tematico:

  • Pool di esperti per la promozione civile della pace
  • Diplomazia umanitaria
  • Sfollamento forzato e migrazione
  • Diplomazia dei diritti umani

Pace

Le quattro sezioni geografiche si adoperano per prevenire e appianare i conflitti nonché per mantenere la pace in modo duraturo. Tra i loro compiti principali figurano anche i buoni uffici – in particolare la mediazione e la facilitazione –, il sostegno a elezioni e processi democratici come pure l’elaborazione del passato, la prevenzione di atrocità e dell’estremismo violento. Le sezioni attuano le pertinenti strategie e partecipano allo sviluppo di linee guida e standard internazionali. In collaborazione con organizzazioni partner, svolgono corsi di formazione, sostengono iniziative in loco e offrono assistenza politica, tecnica e finanziaria. A ognuna delle prime tre sezioni è assegnata una regione geografica prioritaria, la quarta è invece articolata per temi.

Pace

Diplomazia dei diritti umani

La Sezione Diplomazia dei diritti umani promuove il rispetto dei diritti umani a livello mondiale. Attua la strategia del DFAE sui diritti umani, porta avanti dialoghi su questo tema con determinati Stati e sostiene lo scambio di conoscenze tra esperti. Lavora a stretto contatto con la società civile sul posto per migliorare concretamente la situazione dei diritti umani. Inoltre attua un piano d’azione per l’abolizione della pena di morte su scala mondiale.

Diplomazia dei diritti umani

Diplomazia umanitaria

La Sezione Diplomazia umanitaria si adopera per una migliore protezione delle popolazioni civili nei conflitti armati e degli sfollati. Partecipa allo sviluppo e all’elaborazione di standard internazionali, attuando le strategie sulle armi di piccolo calibro e le mine antiuomo illegali e promuovendo il disarmo, la smobilitazione e il reinserimento nella società di ex soldati, in particolare dei bambini soldato.

Diplomazia umanitaria

Sfollamento forzato e migrazione

La Sezione Sfollamento forzato e migrazione sostiene una politica in materia di profughi e di migrazione rispettosa della dignità umana e si batte contro la tratta di esseri umani. La sua attività si concentra soprattutto nello sviluppo di linee guida e standard internazionali.

Sfollamento forzato e migrazione

Pool di esperti per la promozione civile della pace (PEP)

Il PEP mette a disposizione esperti nell’ambito di progetti bilaterali o multilaterali, missioni di pace o attività di monitoraggio elettorale internazionali. Partecipa, ad esempio, alla missione d’osservazione dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa OSCE in Ucraina.

Pool di esperti