Focus Pirateria marittima

La pirateria marittima è diffusa in diverse regioni del mondo. Rapine con minaccia o addirittura uso di violenza possono avvenire in mare aperto, in acque territoriali o nei porti. Vengono colpite le barche da pesca, le navi mercantili e da crociera nonché gli yacht. Il rischio di pirateria è particolarmente elevato nelle regioni seguenti:

Golfo di Guinea: nel 2013 il numero di aggressioni a mano armata nel Golfo di Guinea è aumentato, in particolare in Nigeria. Spesso i pirati trattengono le navi mercantili per diversi giorni e le saccheggiano. Numerosi membri dell'equipaggio sono stati feriti, in parte anche gravemente, e una persona è stata addirittura uccisa. Salgono anche i casi di richieste di riscatto. L'equipaggio viene tenuto in ostaggio a lungo e sottoposto a maltrattamenti.

Golfo di Aden e metà occidentale dell'Oceano indiano: i pirati somali hanno esteso le loro aggressioni a tutto il Golfo di Aden e si sono spinti nell'Oceano indiano. I pirati s'impadroniscono delle navi per poi chiedere riscatti di diversi milioni. Negli ultimi anni sono state attaccate e sequestrate numerose navi con il loro equipaggio. Sono in pericolo le barche da pesca e le navi mercantili e da crociera. In seguito all'adozione di varie misure di sicurezza, nel periodo 2012/2013 il numero degli attacchi riusciti a navi mercantili è calato sensibilmente. I pirati continuano però ad essere alla ricerca di ostaggi, ricorrendo a metodi sempre più violenti. Gli yacht rimangono particolarmente minacciati visto che non possono proteggersi adeguatamente.

È sconsigliato agli yacht di recarsi nelle seguenti zone: Golfo di Aden, mare antistante la Somalia e tutta la metà occidentale dell'Oceano indiano, a nord del 15o parallelo Sud e al di fuori delle acque territoriali nazionali (12 miglia nautiche).

Le seguenti organizzazioni informano sulle aggressioni e sulle regioni in pericolo in tutto il mondo e sul Corno d'Africa:
International Maritime Bureau
International Maritime Organization
Maritime Security Centre Horn of Africa

Prima di organizzare qualsiasi genere di viaggi per mare consultare le pagine Internet menzionate e prendere le misure precauzionali raccomandate.
 

Clausola di responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.