Inizio pagina

Comunicato stampa, 13.02.2019

Firmando l’accordo di pace di Abuja i principali candidati hanno riaffermato oggi la loro volontà di favorire un clima pacifico in vista dello scrutinio presidenziale e durante il periodo post-elettorale. La Svizzera si congratula con tutti gli attori politici che hanno firmato il documento e li esorta a rispettarlo. Su richiesta di rappresentanti nigeriani e in collaborazione con partner locali e internazionali, come la Kofi Annan Foundation, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha messo a disposizione di questa iniziativa di prevenzione delle violenze elettorali competenze tecniche e sostegno finanziario.

Allo scopo di ridurre le tensioni elettorali il DFAE ha sostenuto il National Peace Committee (NPC), un collettivo nigeriano presieduto dall’ex capo di Stato Abdulsalami Abubakar che riunisce rappresentanti dello Stato, leader tradizionali e membri della società civile e opera da vari mesi a fianco degli attori politici. L’NPC ha organizzato la cerimonia di firma dell’accordo di pace di Abuja, che si è svolta oggi nella capitale nigeriana alla presenza di alti rappresentanti della Svizzera, dell’Unione europea e dell’ONU.

La Divisione sicurezza umana (DSU) del DFAE è in stretto contatto con l’NPC dall’aprile del 2018, quando ha invitato una delegazione di alti rappresentanti nigeriani a Ginevra per uno scambio con esperti elettorali, diplomatici e mediatori internazionali. Appoggiando il lavoro dell’NPC il DFAE ha dato il suo supporto agli sforzi che miravano a tenere aperto il dialogo tra le varie parti implicate nel processo elettorale. Il contributo finanziario della Svizzera a questa iniziativa ammonta a poco più di 180 000 franchi.

Nel 2015 l’NPC, già sostenuto dalla Svizzera, ha svolto un ruolo decisivo nel garantire il passaggio alla prima alternanza democratica nel Paese senza spargimento di sangue. Da vari anni la Svizzera, con il suo lavoro di sostegno e di messa a disposizione di competenze tecniche, si impegna nella promozione civile della pace, dei diritti umani e della democrazia in Nigeria. Le ottime relazioni bilaterali tra i due Paesi comprendono inoltre l’aiuto umanitario, l’asset recovery, un partenariato per la migrazione e la cooperazione sul piano economico.


Informazioni supplementari:

Relazioni bilaterali Svizzera–Nigeria
Divisione sicurezza umana DFAE


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53