Visita ufficiale di Mirko Cvetkovic, primo ministro della Repubblica di Serbia

Berna, Comunicato stampa, 14.06.2010

La presidente della Confederazione Doris Leuthard ha ricevuto oggi nella residenza del Lohn a Kehrsatz il primo ministro della Repubblica di Serbia Mirko Cvetkovic. Si è trattato di un incontro imperniato sulle relazioni bilaterali, sulla cooperazione in seno alle istituzioni finanziarie internazionali e sulla situazione nei Balcani occidentali.

Lo sviluppo delle relazioni politiche e le attività di cooperazione tecnica ed economica sono stati al centro dei colloqui. La presidente Leuthard e il primo ministro Cvetkovic hanno sottolineato l'importanza dell'accordo di libero scambio sottoscritto alla fine del 2009 tra gli Stati membri dell'AELS e la Serbia la cui entrata in vigore, prevista per la seconda metà di quest'anno, avrà un impatto positivo sulle relazioni economiche fra i due Paesi. Tema dei colloqui è stata inoltre la cooperazione in seno ai gruppi di voto nelle istituzioni finanziarie internazionali (Banca mondiale, Fondo monetario internazionale e Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo).

La presidente della Confederazione e il primo ministro della Serbia hanno tenuto a ricordare le strette relazioni fra i due Paesi - stimolate anche dalla presenza in Svizzera di una nutrita comunità di origine serba - e la qualità e diversità della cooperazione bilaterale.

Durante i colloqui si è inoltre discusso dell'impegno profuso dalla Serbia per realizzare l'integrazione europea - e, più in generale, di quanto sta facendo l'intera regione per completare la necessaria transizione politica e socio-economica - nonché del sostegno fornito dal nostro Paese. Infine, l'incontro ha dato modo alle parti di affrontare temi internazionali e multilaterali fra cui la presidenza svizzera del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa e la cooperazione in seno alle organizzazioni internazionali.


Informazioni supplementari:

Per ulteriori informazioni


Indirizzo per domande:

Simone Hug, portavoce DFE, tel. +41 (0)79 597 34 36


Editore

Dipartimento federale dell
Dipartimento federale degli affari esteri