News del DFAE

Elencazione in ordine cronologico degli ultimi 12 comunicati stampa del DFAE e di informazioni, prese di posizione, annunci e articoli del Dipartimento.

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (2765)

Oggetto 1 – 12 di 2765



La Svizzera fissa le sue priorità per la 73a Assemblea generale delle Nazioni Unite

14.09.2018 — Comunicato stampa EDA
In occasione della sua seduta del 14 settembre il Consiglio federale ha stabilito le priorità della Svizzera per la 73a Assemblea generale dell’ONU, che si focalizzano sugli obiettivi primari della pace e della sicurezza nonché sulle riforme dell’organizzazione. All’inaugurazione ad alto livello della sessione dell’Assemblea generale la Svizzera sarà rappresentata dal presidente della Confederazione Alain Berset e dal consigliere federale Ignazio Cassis.


Conferimento di titoli di ambasciatore

14.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Nel 2018 vi saranno avvicendamenti di personale alla Centrale del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) a Berna e presso il Centre d’Accueil - Genève Internationale (CAGI) a Ginevra. Gli avvicendamenti si iscrivono nei consueti ritmi di trasferimento e sono frutto delle nomine decise dal Consiglio federale.


Il presidente del Mozambico Nyusi illustra i progressi del processo di pace

13.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Giovedì 13 settembre 2018 il presidente del Mozambico Filipe Nyusi ha reso al presidente della Confederazione Alain Berset una visita di cortesia. Essa fa seguito alla visita ufficiale del presidente Nyusi in Svizzera nel corso del mese di febbraio. Durante questo nuovo incontro, il presidente del Mozambico ha illustrato al presidente della Confederazione i progressi del processo di pace, che la Svizzera segue da vicino.


Il sistema scolastico svizzero come fonte di ispirazione per una cooperazione allo sviluppo efficace

12.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Una solida formazione scolastica è alla base del successo economico e della coesione sociale – ed è quindi un elemento essenziale per lo sviluppo di un Paese. Per questo, in futuro la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) intende promuovere maggiormente i punti di forza del sistema scolastico svizzero nei suoi Paesi partner. Uno studio commissionato dalla DSC evidenzia il valore aggiunto che le caratteristiche della formazione scolastica obbligatoria in Svizzera possono apportare alla cooperazione internazionale. Su questa base, la DSC punta ad avviare nuovi partenariati con istituti scolastici svizzeri, Cantoni e Comuni con l’obiettivo di rafforzare l’efficacia del suo impegno nel settore dell’istruzione attraverso il know-how svizzero e lo scambio di conoscenze.


Incontro ufficiale a Parigi tra il presidente della Confederazione Berset e il presidente francese Macron

12.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Mercoledì 12 settembre 2018, il presidente della Confederazione Alain Berset ha incontrato per un colloquio ufficiale il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron a Parigi. Oltre alle relazioni bilaterali tra i due Paesi, la discussione ha riguardato soprattutto temi di politica europea e varie questioni d’attualità internazionale, come la situazione nel Vicino Oriente.


Il consigliere federale Ignazio Cassis in Bulgaria per colloqui politici e per visitare un progetto di promozione della formazione professionale

11.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Il consigliere federale Ignazio Cassis si è recato in visita ufficiale in Bulgaria, dove ha incontrato la vicepremier e ministra degli esteri Ekaterina Zakharieva. Al centro dei colloqui vi erano le esperienze della presidenza bulgara del Consiglio dell’Unione europea, lo stato dei negoziati istituzionali tra la Svizzera e l’UE nonché alcune questioni bilaterali. Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha inoltre visitato a Sofia un progetto di formazione professionale sostenuto dalla Svizzera nel quadro del contributo all’allargamento.


Questioni bilaterali, minoranze linguistiche, Europa: il consigliere federale Ignazio Cassis in Romania per colloqui politici

10.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Nel quadro di una visita ufficiale il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato a Bucarest il capo del Governo Vasilica-Viorica Dăncilă e il suo omologo, il ministro degli esteri Teodor Meleșcanu, per colloqui bilaterali. Gli incontri erano incentrati sulla prossima presidenza rumena del Consiglio dell’UE, sulla politica europea e su temi bilaterali oltre che sulla cooperazione tra i due Paesi nell’ambito del contributo all’allargamento. In precedenza il consigliere federale Cassis aveva avuto uno scambio con rappresentanti della minoranza di lingua tedesca in Romania a Sibiu/Hermannstadt.


Siria: il DFAE chiede la fine delle ostilità nella provincia siriana di Idlib

06.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Il DFAE, molto preoccupato per l’aumento delle ostilità attorno alla provincia di Idlib in Siria, invita le parti in conflitto a riprendere i negoziati e lancia un appello agli Stati garanti della cosiddetta zona di distensione (de-escalation) di Idlib per fare tutto ciò che è in loro potere al fine di evitare un ulteriore intensificarsi delle ostilità.


Il consigliere federale Ignazio Cassis in visita ufficiale in Romania e Bulgaria

06.09.2018 — Comunicato stampa EDA
Temi bilaterali, la cooperazione nell’ambito del contributo all’allargamento e la politica europea saranno al centro dei colloqui che il consigliere federale Cassis condurrà il 10 e l’11 settembre 2018 a Bucarest e a Sofia. Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) incontrerà inoltre a Sibiu/Hermannstadt alcuni rappresentanti della minoranza di lingua tedesca in Romania.


Regione del lago Ciad: la Svizzera si impegna con 20 milioni di franchi per l’aiuto umanitario, lo sviluppo e la promozione della pace

03.09.2018 — Comunicato stampa EDA
La regione del lago Ciad, un territorio che confina con la Nigeria, il Niger, il Ciad e il Camerun, è caratterizzata da scontri pesanti con il gruppo Boko Haram. La popolazione civile è messa a dura prova dalla violenza, dalla situazione umanitaria catastrofica e dall’infrastruttura insufficiente. La Svizzera si impegna con un approccio completo negli ambiti dell’aiuto umanitario, dello sviluppo e della promozione della pace mettendo a disposizione 20 milioni di franchi nel 2018. Lo ha reso noto oggi a Berlino, dove rappresentanti di vari Stati e organizzazioni internazionali stanno discutendo sulla risposta internazionale alla crisi.

Oggetto 1 – 12 di 2765

Comunicato stampa (2510)

Notizia (255)