Inizio pagina

Comunicato stampa, 22.01.2021

In Croazia migliaia di persone hanno perso la loro casa a causa del terremoto della fine del 2020. Su richiesta delle autorità croate, l’Aiuto umanitario svizzero fornirà alloggi di emergenza per i sopravvissuti. Per questo intervento sono stati stanziati complessivamente 400 000 franchi.

Il 29 dicembre 2020 un terremoto di magnitudo 6,4 ha causato gravi danni nella regione di Sisak-Moslavina, nella Croazia centrale. Il sisma ha colpito anche la capitale Zagabria, situata a circa 50 chilometri dall’epicentro. Le scosse sono state avvertite nei Paesi vicini.

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha immediatamente offerto il suo aiuto alle autorità croate incaricate delle operazioni di salvataggio e di soccorso nelle zone sinistrate. Dopo la prima fase di emergenza, la Croazia ha chiesto container e altri tipi di alloggi provvisori per ospitare le circa 1200 famiglie le cui case sono state completamente distrutte.

In risposta a questo appello, entro la fine di gennaio l’Aiuto umanitario della Confederazione metterà a disposizione 20 unità abitative mobili per circa 100 persone. In una seconda fase verranno forniti anche dodici blocchi sanitari con doccia e WC. La settimana scorsa due membri del Corpo svizzero di aiuto umanitario (che fa parte del DFAE) si sono recati sul posto per organizzare l’arrivo degli aiuti svizzeri d’intesa con la protezione civile croata.


Informazioni supplementari:

DSC Novità - Croazia alloggi d'emergenza


Indirizzo per domande:

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53