Validi il:
Diffusi il: 11.01.2019

Questi Consigli di viaggio sono stati aggiornati interamente.


Consigli di viaggio – Bahrein

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Valutazione sommaria

Nei viaggi con destinazione Bahrein si raccomanda di prestare molta attenzione alla sicurezza personale.

La situazione è condizionata da tensioni tra il governo sunnita e la popolazione a maggioranza sciita. Sono vietati manifestazioni e assembramenti in luoghi pubblici. Tuttavia, vengono organizzate sporadiche manifestazioni di protesta che possono dar luogo ad atti di violenza e a scontri tra dimostranti e forze di sicurezza. Nel passato, scontri di questo tipo hanno spesso causato morti e feriti. Sono anche possibili intralci temporanei al traffico e blocchi di singole strade.

Sussiste il rischio di attentati, soprattutto a Manama e nella zona limitrofa. Questi sono diretti specialmente contro le forze di sicurezza e le strutture statali. Per esempio in giugno 2016 a El Eker, una persona civile è stata uccisa dalle schegge di una bomba. A fine luglio 2015 a Sitra, un attacco contro un bus della polizia ha provocato diversi morti e feriti.
Occorre considerare l’eventualità di ulteriori attentati visto che diverse organizzazioni terroristiche minacciano regolarmente gli stati del Golfo con attentati. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.

Terrorismo e sequestri

Visti le tensioni interne e i delicati equilibri politici nella regione, un improvviso peggioramento della situazione è possibile.

Si raccomanda di informarsi tramite i media, l'operatore turistico o il proprio partner commerciale locale sulla situazione di sicurezza attuale prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare manifestazioni, processioni religiose e, in generale, assembramenti di qualsiasi tipo. Attenersi scrupolosamente alle istruzioni delle autorità locali (per esempio coprifuochi sulla terraferma e nelle acque territoriali).

Criminalità

Si raccomanda di osservare le usuali misure precauzionali contro la microcriminalità e di non fidarsi ciecamente di partner commerciali sconosciuti. Alle donne è consigliato riserbo nei confronti degli uomini.

Trasporti e infrastrutture

Dal 5 giugno 2017, le frontiere marittime e aeree tra Bahrein e Qatar sono chiuse. Per informazioni riguardanti i percorsi di viaggio alternativi, rivolgersi al proprio operatore turistico o alla propria compagnia aerea.

Gli eccessi di velocità e la frequente inosservanza delle regole di circolazione rappresentano una notevole fonte di incidenti sulle strade del Bahrein.

Disposizioni giuridiche specifiche

La legislazione si fonda su un’interpretazione giuridica rigorosa dell’Islam e su una morale rigida. Chi contravviene viene perseguito e punito molto più severamente che in Svizzera. Sono punibili tra gli altri i seguenti reati:

  • l'alcool al volante (0 per mille!);
  • durante il Ramadan: mangiare, bere e fumare durante il giorno;
  • il vilipendio e le critiche di leader politici e religiosi del Bahrein. È proibita anche l’offesa di Stati amici. In generale, evitare discussioni politiche e religiose come pure le critiche, anche sui media sociali;
  • i comportamenti indecenti in pubblico;
  • i rapporti extraconiugali e atti omosessuali;
  • fotografare edifici e installazioni governativi e militari, stabilimenti industriali (p.e. campi petroliferi, raffinerie) e, in genere, installazioni d’importanza strategica come aeroporti ecc. Manca una certa chiarezza nel cosa rientri in queste categorie. Nel dubbio chiedere il permesso alle forze di sicurezza locali oppure rinunciare all’inquadratura.

Per molti prodotti esistono delle restrizioni in merito alle importazioni oppure dei divieti d’importazione. Questo vale anche per i medicinali. Osservare le informazioni delle autorità doganali del Bahrein.
Ministry of Interior, Customs Affairs

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino a 30 anni) già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

La pena capitale può essere inflitta per gravi reati di droga, omicidio e certi altri reati. Le condizioni di detenzione sono considerevolmente più dure che in Svizzera.

I conducenti di autoveicoli coinvolti in incidenti stradali con vittime mortali, in caso di dubbio, non possono lasciare il Paese durante la durata dell'inchiesta e del processo. Anche per le controversie in materia finanziaria la polizia può impedire il rientro a stranieri, fino alla chiusura della pratica.

Particolarità culturali

Il Bahrein è un Paese islamico-arabo. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita. Gli ospedali richiedono una garanzia scritta dell’assunzione dei costi prima di trattare i pazienti. In caso di urgenza, la garanzia dev’essere consegnata entro 24 ore dal ricovero in ospedale.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Il Bahrein non accetta il passaporto provvisorio svizzero. 

I controlli di identità sono frequenti. Si è obbligati di potersi identificare col proprio passaporto (o la fotocopia di tale, inclusa la pagina con il timbro d'entrata) in qualunque momento.

Indirizzi utili

Numero di emergenza generica: 999

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Abu Dhabi (Emirati arabi uniti)
Helpline DFAE


Rappresentanze estere in Svizzera:
per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Bahrain eVisas

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.