Inizio pagina

La Svizzera presiede il Foro di cooperazione per la sicurezza dell’OSCE

Comunicato stampa, 16.01.2019

Da gennaio ad aprile 2019 la Svizzera assume la presidenza del Foro di cooperazione per la sicurezza (FSC) dell’OSCE. Nel quadro dei «dialoghi sulla sicurezza» del Foro, i 57 Stati membri dell’OSCE esaminano le questioni inerenti alla sicurezza e alla stabilità militari in Europa. Il Foro offre inoltre un sostegno pratico nella lotta alla diffusione delle armi illecite leggere e di piccolo calibro.

Discorso della Segretaria di Stato Pascale Baeriswyl
Discorso della Segretaria di Stato Pascale Baeriswyl, 16.1.2019. © Micky Kroell-OSZE

Il 16 gennaio 2019, la segretaria di Stato Pascale Baeriswyl si è recata a Vienna per il primo di 12 incontri che si terranno nei prossimi quattro mesi nel quadro del Foro. Dopo l’apertura dei lavori da parte della segreteria di Stato del DFAE, il rappresentante permanente della Svizzera presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) ha assunto la presidenza. Il DFAE e il DDPS collaborano per l’organizzazione della presidenza, che ogni quattro mesi viene attribuita a rotazione a uno degli Stati membri, in ordine alfabetico; la Svizzera assume la presidenza dell’FSC dopo la Svezia.

Dopo aver presieduto l’OSCE nel 2014, la Svizzera ha ora di nuovo la possibilità di tutelare attivamente i propri interessi nell’ambito della dimensione politico-militare del FSC. Alla luce di tensioni e dei blocchi politici nella regione dell’OSCE, la presidenza rappresenta per la Svizzera l’occasione di creare ponti. In questo modo, può fornire un contributo concreto al dialogo sulla politica di sicurezza e può rafforzare il proprio ruolo di mediatore affidabile e di Stato membro pragmatico.

La Svizzera si impegnerà in ambiti tematici nei quali può vantare un’ esperienza solida, ad esempio in quello delle armi di piccolo calibro, nella regolamentazione delle società militari e di sicurezza private e nel quadro della risoluzione 1325 del Consiglio di sicurezza dell’ONU su donne, pace e sicurezza. In questo contesto, si basa anche sulle linee direttrici della sua presidenza dell’OSCE del 2014, che ponevano l’accento sul Costruire una comunità di sicurezza al servizio della gente.


Informazioni supplementari:

Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa
Costruire una comunità di sicurezza al servizio della gente


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri

Ultima modifica 26.01.2022