Inizio pagina

Comunicato stampa, 28.01.2022

La segretaria di Stato del DFAE Livia Leu ha ricevuto oggi a Berna il viceministro degli esteri russo Vladimir Titov per consultazioni politiche. I colloqui si sono concentrati su questioni bilaterali in settori come l’economia e l'energia. Inoltre sono stati affrontati temi come i diritti umani, i buoni uffici della Svizzera, le attuali tensioni al confine con l’Ucraina e questioni di sicurezza europea.

La segretaria di Stato Livia Leu ha incontrato il viceministro degli esteri russo Vladimir Titov per le annuali consultazioni politiche.
La segretaria di Stato Livia Leu ha incontrato il viceministro degli esteri russo Vladimir Titov per le annuali consultazioni politiche. © Keystone

La segretaria di Stato Livia Leu ha ritenuto importante portare avanti un dialogo aperto e costruttivo con la Russia. Durante i colloqui, le due parti si sono espresse positivamente sui regolari incontri ad alto livello e sull’intenso dialogo in molti settori, tra cui l’economia, la finanza, le dogane, l’energia, la scienza, la ricerca, nonché la politica estera e di sicurezza e i diritti umani.

Entrambi i Paesi sono membri dell’OSCE e del Consiglio d’Europa. A questo proposito la segretaria di Stato del DFAE ha ricordato l’obbligo di attuare gli impegni presi in questi organismi e le decisioni della Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU). Ha fatto in particolare riferimento alla chiusura dell’organizzazione per i diritti umani Memorial International e all’attuale detenzione del politico dell’opposizione Alexei Navalny.

Focus sulla sicurezza e sulla cooperazione in Europa

La discussione sulla cooperazione nelle organizzazioni multilaterali si è concentrata sul rafforzamento dell'OSCE per maggiore pace e stabilità in Europa; in questo contesto, è stato presentato il piano d'azione OSCE della Svizzera. La Svizzera è preoccupata per la mobilitazione di  truppe russe al confine con l'Ucraina ed è convinta che il dialogo sia l’unica via per poter rafforzare la sicurezza nel continente europeo. Inoltre, l’OSCE dovrebbe assumere un ruolo centrale come piattaforma di dialogo e promotrice di misure volte a rafforzare la fiducia e la sicurezza.

Le due parti si sono anche scambiate opinioni sugli sviluppi politici in Europa orientale e in Iran, e hanno parlato del mandato di potenza protettrice che la Svizzera esercita per la Russia in Georgia e per la Georgia in Russia. È stata tematizzata anche la candidatura della Svizzera al Consiglio di sicurezza dell’ONU.

La Russia è un Paese prioritario secondo la strategia di politica estera del Consiglio federale. Le consultazioni politiche tra la Svizzera e la Russia a livello di segretaria di Stato e viceministro si tengono una volta all’anno.


Informazioni supplementari:

Relazioni bilaterali Svizzera–Russia


Indirizzo per domande:

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53