Inizio pagina

Comunicato stampa, 18.09.2021

Questo sabato, presso la sede newyorkese delle Nazioni Unite, il consigliere federale Ignazio Cassis e il segretario generale dell’ONU António Guterres hanno inaugurato un affresco ecologico di 11 000 metri quadri realizzato dall’artista Saype. L’opera d’arte effimera World in Progress II simboleggia la volontà di rafforzare la solidarietà internazionale. La prima parte di World in Progress era stata presentata al Palazzo delle Nazioni a Ginevra a giugno 2020, in occasione del 75º anniversario dell’ONU.

Il mondo affronta sfide straordinarie che richiedono un costante rinnovamento del sistema multilaterale e la creazione di strutture adeguate a farvi fronte. In 76 anni di storia, le Nazioni Unite hanno vissuto diversi processi di riforma, adeguandosi costantemente alle esigenze in divenire. «È arrivato il momento di impegnarsi per una migliore governance mondiale, per più pace e più giustizia», ha sottolineato il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) durante l’inaugurazione dell’affresco. Il consigliere federale Cassis ha soprattutto enfatizzato la necessità di lavorare di più sulla prevenzione e sul rafforzamento della cooperazione tra le diverse parti convolte, che si tratti di Stati, di organizzazioni non governative, della comunità accademica o del settore privato.

Un affresco gigante firmato dall’artista franco-svizzero Saype

L’affresco dipinto nel complesso dell’ONU ritrae due bambini intenti a costruire il mondo del futuro e rappresenta la partecipazione dei giovani alla riflessione che deve rendere le Nazioni Unite più forti ed efficaci. Inoltre, si iscrive nel Programma congiunto avviato dal segretario generale António Guterres; un programma teso a conferire nuovo slancio alla solidarietà internazionale che sarà discusso in occasione della 76ª Assemblea generale dell’ONU, i cui lavori sono cominciati il 14 settembre.

Legami stretti tra Svizzera e ONU

Il capo del DFAE ha sottolineato che la Svizzera metterà tutte le sue competenze a disposizione della realizzazione del Programma congiunto. Questo impegno va considerato nel quadro della candidatura svizzera a un seggio non permanente presso il Consiglio di sicurezza e del suo slogan «Un più per la pace».

A giugno 2020 l’artista Saype aveva realizzato, nel complesso del Palazzo delle Nazioni a Ginevra, la prima parte di questo gigantesco affresco biodegradabile. «Questo legame artistico tra le due sedi dell’ONU mostra le forti relazioni tra New York e Ginevra, sito ONU che la Svizzera è fiera di ospitare», ha affermato il consigliere federale Cassis, rimarcando che Ginevra dispone dei mezzi necessari per sviluppare le soluzioni innovative, necessarie per creare un futuro prospero e sostenibile.


Informazioni supplementari:

Press kit (Photos)
Un’opera d’arte effimera per una pace duratura (Intervista con Saype)


Indirizzo per domande:

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53