Attentato a Marrakech – Presa di posizione del DFAE

Berna, Comunicato stampa, 01.05.2011

Tra le vittime dell'attentato dinamitardo di giovedì scorso a Marrakech figurano anche due persone residenti in Svizzera. Entrambe, disperse dal giorno dell'attentato, sono state identificate domenica 1° maggio 2011 dalle autorità marocchine. Si tratta di uno svizzero e di un cittadino portoghese.

Le due cittadine svizzere ferite nell'attentato sono rientrate in Svizzera venerdì 29 aprile con un volo della REGA.

Il DFAE condanna tale attentato vile e brutale ed esprime le sue più profonde condoglianze alle famiglie e ai parenti delle vittime. Il DFAE è inoltre vicino alle due cittadine svizzere ferite. 

Due collaboratori dell'Ambasciata svizzera in Marocco si sono recati a Marrakech subito dopo l'attentato per prestare aiuto nell'assistenza alle cittadine svizzere ferite nonché nella ricerca dei dispersi. Il DFAE e l'Ufficio federale di polizia FEDPOL sono in contatto con le autorità marocchine e con le famiglie delle vittime, sostenute nell'ambito della protezione consolare. 

Per ragioni di protezione della personalità non ci è possibile fornire ulteriori dettagli.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri