La Svizzera saluta l’adozione di un programma di lavoro alla Conferenza di Ginevra sul disarmo (ultima modifica: 04.06.2009)

Berna, Comunicato stampa, 04.06.2009

Oggi i 65 membri della Conferenza di Ginevra sul disarmo (CD) hanno adottato di comune accordo un programma di lavoro. La Svizzera saluta questo sviluppo, importante per il ruolo di Ginevra quale sede di negoziati di portata internazionale sul disarmo.

Unico organo multilaterale per i negoziati sul disarmo, la CD era bloccata dal 1998 in quanto differenti priorità e interessi geopolitici dei suoi membri avevano reso impossibile giungere a un’intesa su un programma di lavoro. Il documento ora approvato rappresenta un compromesso ambizioso ma equilibrato.

La svolta si è realizzata sotto la presidenza dell’Algeria, dopo che, con l’avvento della nuova amministrazione americana era migliorata la situazione di partenza per negoziati sul disarmo multilaterali.

Nell’intervento del 19 maggio di fronte alla CD, la consigliera federale Micheline Calmy-Rey ha elogiato il clima costruttivo nell'ambito del disarmo instauratosi dall’inizio dell’anno, incoraggiando i membri della CD ad adottare rapidamente un programma di lavoro globale ma equilibrato.

Contenuto nel programma di lavoro, il mandato per l’avvio di negoziati su un Trattato per il divieto di produzione di materiale fissile (FMCT) è fondamentale per la Svizzera. Importante affinché il programma venga accettato sono però anche le previste discussioni su temi quali il disarmo nucleare, le garanzie di sicurezza negative in favore degli Stati che non possiedono armi nucleari e la prevenzione di una corsa agli armamenti nello spazio.

La Svizzera è lieta in particolare che il programma di lavoro del CD sia stato adottato proprio adesso che la Russia e gli Stati Uniti hanno ripreso i negoziati per un nuovo trattato sul disarmo nucleare inteso a sostituire il Trattato START-I, scaduto nel dicembre del 2008. Questi sviluppi sottolineano l’importante ruolo di Ginevra quale sede di negoziati sul disarmo. 

Per ulteriori informazioni: 
Ambasciatore Jürg Streuli, rappresentante permanente della Svizzera presso la Conferenza dell’ONU sul disarmo a Ginevra
tel. 022 749 24 31


Indirizzo per domande:

Servizio stampa e informazione
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri