Relazioni bilaterali Svizzera–Senegal

La Svizzera e il Senegal intrattengono relazioni diversificate e fondate su interessi comuni. Tra i due Paesi si tengono regolarmente consultazioni politiche e incontri ad alto livello. Un’ulteriore dimensione nelle relazioni tra Svizzera e Senegal è rappresentata dalla volontà condivisa di lanciare iniziative a livello multilaterale, in particolare in seno all’ONU e all’Organizzazione internazionale della Francofonia.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Le relazioni tra la Svizzera e il Senegal sono intense e diversificate e ruotano attorno alla sicurezza e alla stabilità nella regione africana nonché attorno all’intensificazione degli scambi commerciali. 

In una dichiarazione d’intenti siglata nel 2015 sono state definite consultazioni politiche annuali che comprendono anche il dialogo sui diritti umani, allora ancora in corso. La Svizzera e il Senegal hanno concluso accordi negli ambiti del commercio, dell’aviazione, della protezione degli investimenti e della cooperazione tecnica. Le relazioni nell’ambito della migrazione non sono formalizzate, ma sono comunque buone.

Banca dati dei trattati internazionali

La sicurezza e la stabilità nella regione del Senegal costituiscono una priorità per la Svizzera. La collaborazione in campo multilaterale è particolarmente proficua nei settori dell’acqua, della pace, della sicurezza e della prevenzione dell’estremismo violento. La lotta contro l’impunità e la collaborazione in seno alla Corte penale internazionale sono altri due pilastri delle relazioni bilaterali.

Governo del Senegal

Cooperazione economica

Dopo il Mali, la Svizzera è il principale partner per le esportazioni del Senegal. Nel 2017 il volume di scambi ha raggiunto i 305 milioni CHF. Le esportazioni svizzere erano costituite principalmente da macchinari e da prodotti chimici e farmaceutici, mentre la Svizzera ha importato soprattutto oro. Tutta la produzione industriale di oro del Senegal viene raffinata in Svizzera. Sempre riguardo all’estrazione delle materie prime, Svizzera e Senegal si impegnano a favore di un migliore rispetto dei diritti umani.

supporto commerciale, Switzerland Global Enterprise SGE

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

La Confederazione, in collaborazione con il Cantone di Vaud, sostiene l’introduzione di un sistema di formazione professionale duale in Senegal. Gli studenti senegalesi possono inoltre usufruire dell’offerta dei MOOCs (Massive Open Online Courses) del Politecnico federale di Losanna. Nel 2016 gli studenti iscritti erano 4000.

I ricercatori e gli artisti senegalesi possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Le università e i centri di ricerca di entrambi i Paesi intrattengono numerosi contatti.

Borse di eccellenza della Confederazione per ricercatori e artisti stranieri, SEFRI

Le svizzere e gli svizzeri in Senegal

Nel 2017 in Senegal vivevano 369 cittadini svizzeri, mentre 1381 cittadini senegalesi vivevano in Svizzera.

Storia delle relazioni bilaterali

La Svizzera aprì un consolato a Dakar già nel 1928, quando in Senegal vivevano all’incirca 100 cittadini svizzeri. Nel 1960, quando il Senegal ottenne l’indipendenza dalla Francia, la Svizzera riconobbe immediatamente il nuovo Stato. L’anno successivo i due Paesi avviarono le relazioni diplomatiche. Dal 1962 al 2010 la Svizzera ha fornito aiuto allo sviluppo in Senegal.

Senegal, Dizionario storico della Svizzera