Validi il:
Diffusi il: 30.06.2017

Consigli di viaggio – Marocco

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Valutazione sommaria

In linea di massima il Marocco può essere considerato un Paese stabile.

Nonostante l'aumento delle misure di sicurezza, il rischio di attentati sussiste in tutto il paese.

Malgrado finora non sia stato lamentato nessun sequestro in Marocco, il rischio persiste nella regione del Sahara e del Sahel.
Prestare attenzione alle seguenti informazioni:

Pericolo di sequestro nel Sahara e nelle regioni confinanti
Terrorismo e sequestri

Manifestazioni e proteste sono possibili in qualsiasi momento e in tutto il paese; sporadici atti di violenza non sono da escludere.

Si raccomanda di informarsi prima e durante un viaggio tramite i media sullo sviluppo della situazione. Evitare gli assembramenti e le manifestazioni di qualsiasi tipo. Astenersi dal visitare i quartieri più poveri delle grandi città. Seguire le istruzioni delle autorità locali e l’operatore turistico.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a une precisa regione.

Montagne del Rif: A causa delle tensioni politiche e sociali, da Ottobre 2016 avvengono delle proteste nella provincia di Al Hoceima. Scontri tra le forze dell’ordine e i manifestanti sono possibili.
Vi è pericolo di aggressioni da parte di criminali coinvolti nella produzione e nel traffico locale di droga. Evitare assembramenti e manifestazioni di qualsiasi tipo e seguire le istruzioni dalle autorità locali. Prestare la massima prudenza ed evitare di viaggiare la notte.

In molte regioni del Sahara sono operative bande armate e terroristi islamici che vivono di contrabbando e di sequestri. Sono perfettamente organizzati, operano anche al di là dei confini nazionali e hanno contatti con gruppi criminali locali. In alcune regioni il rischio di sequestro è elevato ed è in costante aumento nel Sahara e nel Sahel.

Zone di confine con l'Algeria: a causa del rischio di sequestri si sconsigliano i viaggi turistici o non assolutamente necessari nelle zone di confine con l'Algeria. La frontiera con l'Algeria è chiusa.

Sahara occidentale: la regione del Sahara occidentale, contesa dal punto di vista del diritto internazionale, si estende dalla città di Tarfaya, nel Marocco meridionale, fino al confine con la Mauritania. È stata amministrata dalla Spagna fino al 1976 e da allora è rivendicata sia dal Marocco sia dal movimento indipendentista del Frente Polisario. La United Nations Mission for the Referendum in Western Sahara MINURSO monitora il cessate il fuoco tra le due parti. Da entrambi i lati della linea di demarcazione (berma di sabbia) vi sono diversi campi minati. Il rischio di sequestri non è da escludere. Vedi sotto il focus Pericolo di sequestro nel Sahara e nelle zone confinanti.
Si sconsigliano i viaggi turistici o non assolutamente necessari a destinazione del Sahara occidentale.
Chi deve tuttavia imperativamente mettersi in viaggio per il Sahara occidentale: viaggiare esclusivamente sulle strade con molto traffico e rivolgersi alle autorità locali e/o alla popolazione.

Criminalità

La piccola criminalità aumenta anche nei centri turistici. Sono stati denunciati sporadici casi di stupro da donne straniere e aggressioni a mano armata. Scippi e raggiri sono spesso compiuti da ragazzi e da bambini.

Osservare inoltre le seguenti misure precauzionali in tutto il paese:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • depositare i documenti e gli oggetti di valore nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto o della carta d'identità (inclusa la pagina con il timbro d'entrata);
  • evitare le passeggiate notturne;
  • se si viaggia in tenda, roulotte o camper, è consigliato usare preferibilmente campeggi controllati;
  • é preferibile per le donne spostarsi in gruppo e comportarsi in maniera riservata. Evitare luoghi isolati e poco frequentati (spiagge, parcheggi, ecc.);
  • usare con prudenza la carta di credito in quanto l’abuso è diffuso.

Trasporti e infrastrutture

Le strade nazionali sono globalmente in buono stato. L'aumento del traffico, il comportamento indisciplinato di molti utenti della strada, il pessimo stato dei veicoli e il bestiame errante causano incidenti. Si raccomanda di controllare lo stato dei veicoli locali (autobus che attraversano il Paese, auto a noleggio, ecc.). Prestare particolare prudenza ed evitare di viaggiare fuori dalle città la notte.

I viaggi nel deserto al di fuori delle strade asfaltate vanno intrapresi esclusivamente in gruppi di più veicoli fuoristrada. Durante le gite turistiche di ogni genere nelle zone remote è raccomandato farsi accompagnare da una guida di fiducia ed esperta del luogo, questo vale anche per le passeggiate e le gite in bicicletta. Un apparecchio di navigazione e scorte sufficienti di acqua, cibo, carburante e pezzi di ricambio sono di vitale importanza.

Entrata con un veicolo: All'entrata, il veicolo viene registrata elettronicamente e annotata sul passaporto. L’uscita o lo sdoganamento del veicolo deve essere effettuato imperativamente dalla stessa persona. Ciò vale anche quando a causa di un danno irreparabile il veicolo deve essere rottamato. Si raccomanda di informarsi prima della partenza sulle esatte disposizioni presso l'Ambasciata del Marocco a Berna o sulle pagine Internet dell'Amministrazione marocchina delle dogane.
Amministrazione marocchina delle dogane

Disposizioni giuridiche specifiche

Gli insulti rivolti alla monarchia e allo Stato sono punibili (per esempio la mancanza di rispetto nei confronti della bandiera e del denaro). Sono pure vietate le relazioni extraconiugali come pure quelle omosessuali.

I reati contro la legge sugli stupefacenti sono puniti molto severamente (fino a 20 anni di reclusione e multe elevate); è sufficiente per essere condannati il possesso di piccole quantità di qualsiasi tipo di droga. Le condizioni di detenzione sono precarie (celle sovraffollate, igiene scarsa e assistenza medica insufficiente, ecc.).

Particolarità culturali

Il Marocco è un Paese musulmano. Adeguare il comportamento e l'abbigliamento agli usi e costumi locali, che possono differire in modo considerevole a seconda della regione o della località. Fotografare le persone solo con il loro previo consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan e nei luoghi religiosi vigono regole e prescrizioni particolari.

Nei matrimoni tra stranieri e Marocchini di fede musulmana occorre prestare attenzione alle regole comportamentali islamiche e alle leggi marocchine.

Pericoli naturali

Le forti precipitazioni possono trasformare in breve tempo piccoli ruscelli di montagna e fiumi in secca del deserto in travolgenti fiumi in piena. Osservare le previsioni del tempo e le istruzioni delle autorità locali.
meteomaroc

Scosse telluriche si verificano sporadicamente.

Assistenza medica

Fuori dalle grandi città l'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Può essere utile munirsi di materiale proprio per bendaggi e di siringhe monouso. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria o un pagamento anticipato prima di trattare i pazienti.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Indirizzi utili

Douane marocaine: étrangers en visite au Maroc www.douane.gov.ma

Numero di emergenza della polizia:  190 (Police nationale) e 177 (Gendarmerie royale)
Numero di emergenza di ambulanza e pompieri: 150

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata svizzera a Rabat 
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Questi ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.