Validi il:
Diffusi il: 20.08.2018

Capitolo Attualità: Modifiche redazionali.


Consigli di viaggio – Indonesia

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.
Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Attualità

In luglio e agosto 2018, parecchi terremoti di intensità diversa hanno causato oltre 500 morti e hanno fatto ingenti danni sull’isola di Lombok e sulle isole di Gili. Il ripristino delle infrastrutture potrebbe durare alcuni mesi.

Prima di recarsi nelle regioni colpite, si consiglia di informarsi presso il proprio operatore turistico o la propria guida turistica locale in merito alla fattibilità del viaggio. Per informazioni sui collegamenti aerei rivolgersi alle compagnie aeree.

In loco, tenersi aggiornati tramite i media, negli alberghi o presso il proprio operatore turistico o conoscenti. Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. zone di sbarramento, ordini di evacuazione.

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono come pure al Promemoria del Servizio sismico svizzero
Terremoto

Valutazione sommaria

La situazione politica nel Paese è sostanzialmente calma e stabile. Tuttavia, è possibile che in alcune regioni la sicurezza sia compromessa da movimenti separatisti e da tensioni etnico-religiose. Durante le manifestazioni si possono verificare tumulti.

Malgrado l'aumento delle misure di sicurezza, in tutto il Paese sussiste il rischio di attentati in qualunque momento. Obiettivi di attentati possono essere le infrastrutture statali e religiose, i luoghi di svago frequentati da stranieri, i centri commerciali, gli hotel e i ristoranti. Ad esempio:

  • a Surabaya, il 13 maggio 2018, si sono verificati attentati contro tre chiese e il 14 maggio 2018 un attacco suicida ha colpito la sede della polizia. Questi attentati hanno fatto numerose vittime e feriti.
  • il 24 maggio 2017, due attentati dinamitardi hanno mirato una stazione di autobus a Jakarta e hanno provocato tre morti e numerosi feriti.
  • il 14 gennaio 2016, diversi attentati nel centro di Giacarta, hanno provocato diversi morti e feriti.

Le autorità indonesiane hanno aumentato le misure di sicurezza nei punti strategici, principalmente negli aeroporti e nei luoghi turistici. Durante lo smantellamento di cellule terroristiche da parte delle forze di sicurezza, gli scambi di colpi d’armi da fuoco hanno ripetutamente provocato vittime e feriti. Le grandi organizzazioni musulmane di massa indonesiane sostengono il governo nella lotta contro il terrorismo. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Seguire le indicazioni delle autorità locali e rimanere in contatto con il proprio operatore turistico. Evitare raduni di massa e manifestazioni di qualsiasi tipo. Si raccomanda la massima prudenza, specialmente nei giorni festivi e durante periodi con un’importanza religiosa (p.es. Ramadan)

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Aceh (isola di Sumatra): il 15 agosto 2005, un accordo di pace ha messo fine a un cruento conflitto durato oltre 20 anni tra il movimento indipendentista GAM (Free Aceh Movement) e il governo indonesiano. Da allora, la situazione nella provincia si è tranquillizzata. Le tensioni etnico-religiose a volte possono portare a scontri violenti. Adottare lamassima prudenza.
Ad Aceh viene applicata la legge islamica (Sharia). Ad esempio, le relazioni extra-coniugali e gli atti omossessuali possono essere puniti tramite una pena fino a 100 colpi di bastone.

Papua e Papua occidentale: i conflitti etnici e le tensioni politiche tra i membri del movimento indipendentista e il governo centrale degenerano talvolta in scontri violenti, alcuni dei quali sono diretti contro le compagnie minerarie. Questi conflitti provocano regolarmente vittime e feriti.
Di tanto in tanto e a seconda delle condizioni di sicurezza i viaggiatori hanno bisogno di un’autorizzazione speciale rilasciata dal quartier generale di polizia a Giacarta o Jayapura. Chiedere direttamente a questi uffici se è necessaria un’autorizzazione speciale per viaggiare in queste regioni.
Si consiglia d'informarsi sull'evoluzione più recente tramite i media prima e durante il viaggio e di agire con particolare prudenza.

Sulawesi Centrale: esistono tensioni etnico-religiose nella regione di Poso. Sono stati segnalati sporadicamente scontri violenti. Si consiglia d'informarsi sulla situazione di sicurezza attuale tramite i media prima e durante il viaggio. Agire con particolare prudenza ed attenersi alle istruzioni delle autorità di sicurezza locali.

Criminalità

La microcriminalità è diffusa e può essere anche violenta. Si segnalano anche reati sessuali. Si raccomanda di osservare tra l'altro le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro;
  • utilizzare unicamente i taxi messi a disposizione da alberghi, centri commerciali e aeroporti, oppure quelli che avete prenotato telefonicamente. Questa raccomandazione è particolarmente importante per le donne che viaggiano sole;
  • alle donne si consiglia in generale di fare molta attenzione alla sicurezza personale e di vestirsi adeguatamente;
  • utilizzare distributori automatici di banconote (ATM) in banche e centri commerciali esclusivamente di giorno;
  • usare con prudenza la carta di credito, giacché l’abuso è diffuso;
  • non accettare bibite da persone sconosciute, che potrebbero averle drogate per rapinare in seguito la vittima o abusarne sessualmente;
  • si sono registrati vari casi di decesso o di gravi danni di salute per aver consumato dell’alcool illegale adulterato. Ciò è successo principalmente sull’isola di Java, Bali e a Lombok, sia tra gli indonesiani che tra i turisti. In generale, a quanto sembra, si tratta di alcool di riso o di palma (arak). Nel dubbio, consumare alcolici solo nei grandi alberghi internazionali o acquistarli nei grandi negozi dove vendono alcolici importati. Informarsi presso la propria guida turistica o persona di fiducia in loco, dove si possono acquistare bibite prodotte legalmente;
  • fare attenzione ai truffatori nei giochi di fortuna che non esitano a raggirare i turisti per estorcere loro denaro. I giochi d'azzardo peraltro sono vietati (anche nelle abitazioni private) sicché le vittime di eventuali raggiri sono pure passibili di pena.
  • A Bali, s'impone la massima prudenza prima di firmare un contratto di multiproprietà ("time-sharing"): numerosi futuri proprietari hanno versato acconti senza aver poi mai potuto fruire dei loro appartamenti di vacanza.

Nei porti e acque indonesiane si sono ripetutamente verificati attacchi di pirateria. Il pericolo vige soprattutto negli stretti di Malacca e Makassar e nel Mare di Celebes. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

Traffico aereo, ferroviario e marittimo: incidenti aerei, ferroviari e della navigazione hanno mietuto a più riprese numerose vittime. Il motivo risiede nell'infrastruttura vetusta e nella scarsa manutenzione. Gli equipaggiamenti di sicurezza dei traghetti tra le isole sono spesso lacunosi.
Per i viaggi interni, si consiglia di informarsi presso l'agenzia di viaggi sullo standard di sicurezza della compagnia aerea o del collegamento marittimo prescelto.

Traffico stradale: In Indonesia la guida è a sinistra. Il comportamento imprevedibile di molti autisti nonché l’infrastruttura stradale in parte trascurata rappresentano un notevole rischio d’incidente, in particolare per i motociclisti. Può succedere che soprattutto i camion circolino di notte senza utilizzare i fari. Si raccomanda inoltre di noleggiare veicoli/motocicli presso compagnie conosciute/serie. Per i viaggi in auto, si consiglia di non guidare da soli e di noleggiare un’auto con autista. Le condizioni delle strade e del traffico non sono adatte ai tour in bicicletta. Si sconsiglia di attraversare il Paese nelle ore notturne. Nei giorni festivi, per esempio Idul Fitri (termine del mese di digiuno del Ramadan), il rischio d’incidenti è particolarmente elevato a causa del forte aumento del traffico.

Disposizioni giuridiche specifiche

Anche il possesso di un quantitativo minimo di qualsiasi tipo di droga è punito con parecchi anni di carcere (fino all'ergastolo); è possibile anche la pena capitale. Le condizioni di detenzione sono precarie (sovraffollamento delle celle, condizioni igieniche mediocri ecc.).

Le procedure giudiziarie e le inchieste di polizia sono diverse da quelle in vigore in Svizzera. Bisogna aspettarsi lunghi ritardi e tener conto degli usi e costumi locali. I servizi di un avvocato del luogo scelto attentamente sono in questi casi assolutamente necessari.

Particolarità culturali

La maggioranza della popolazione è musulmana. Si raccomanda di adattare di conseguenza l’abbigliamento e il comportamento agli usi locali e alla sensibilità religiosa e nazionale. Nella provincia di Aceh (isola di Sumatra) viene applicata la sharia (legge islamica). Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

L’Indonesia si trova in zona sismica attiva. Terremoti ed eruzioni vulcaniche possono provocare devastazioni sulla terraferma e tsunami.

I vulcani Agung a Bali, Sinabung sull’isola di Sumatra et Merapi sull’isola di Java hanno aumentato l'attività sismica. Prima di recarsi in queste regioni, si consiglia di informarsi presso il proprio operatore turistico in merito alla fattibilità del viaggio. Per informazioni sui collegamenti aerei rivolgersi alle compagnie aeree. In loco, tenersi aggiornati tramite i media, negli alberghi o presso conoscenti. Prestare attenzione agli avvisi e alle istruzioni delle autorità locali, ad es. zone di sbarramento, ordini di evacuazione.
Indonesia Tsunami Early Warning System

Disaster Preparedness BNPB

Disaster Preparedness BNPB > Volcano

In autunno e d’estate la regione è soggetta ad incendi che causano inquinamento atmosferico (haze). Ne conseguono frequentemente problemi alla respirazione. Le nubi di cenere vulcanica e quelle causate dagli incendi possono avere delle ripercussioni sul traffico aereo.

Da novembre ad aprile occorre prevedere forti piogge che possono causare allagamenti, frane e danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

A chi intendesse intraprendere escursioni, gite o fare l’alpinismo nella giungla o sui vulcani si raccomanda una buona attrezzatura e di farsi accompagnare da guide esperte del luogo. Si raccomanda di prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvertimenti e alle istruzioni delle autorità locali (blocchi a causa di zone pericolose, ordini di evacuazione, ecc.) e restare in contatto con il proprio operatore turistico.
Meteorological, Climatological, and Geophysical Agency BMKG

Se durante il soggiorno si verificano catastrofi naturali, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri conoscenti e di seguire le direttive delle autorità. Qualora il collegamento con l'estero fosse interrotto, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata svizzera a Giacarta.

Assistenza medica

Al di fuori delle grandi città l’assistenza medica è garantita solo parzialmente. Se possibile, è consigliabile curare malattie e ferite serie all’estero (per esempio Singapore o Europa). Tranne che a Bali, le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti (carta di credito o pagamento anticipato).

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

È successo più volte che venisse negato l’ingresso nel Paese a cittadini svizzeri perché erano in possesso di un passaporto provvisorio. Si raccomanda quindi di utilizzare esclusivamente un regolare passaporto svizzero per recarsi in Indonesia.
Embassy of the Republic of Indonesia: Visa information

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali: Indonesian Customs and Excises

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Giacarta
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Exclusion de la responsabilité
Les Conseils aux voyageurs du Département fédéral des affaires étrangères (DFAE) reposent sur des informations obtenues de sources sûres, réputées fiables. Leur but est d’aider les voyageurs à prendre à bon escient leur décision de déplacement et de leur fournir des indications utiles pour leur permettre de préparer avec soin leur voyage. Le DFAE ne peut toutefois ni décider pour eux ni assumer pour eux la responsabilité de la préparation et de la réalisation du voyage.
Les situations dangereuses sont souvent impossibles à prévoir et difficiles à cerner, et elles peuvent évoluer rapidement. Le DFAE ne donne aucune garantie quant à l’exhaustivité des conseils aux voyageurs ou à l’exactitude du contenu des sites Internet externes mis en lien. Il décline toute responsabilité en cas de dommages éventuels. Toute demande ayant trait à une annulation de voyage doit être adressée directement à l’agence de voyage ou à la compagnie d’assurance voyage.