Consigli di viaggio – Benin

Validi il:

  |  

Diffusi il: 01.09.2023

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati. Si prega inoltre di leggere anche le Raccomandazioni generali per tutti i viaggi e la rubrica Focus, qui sotto, che sono parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Questi consigli di viaggio sono stati riveduti interamente.

Valutazione sommaria

Evitate le dimostrazioni di qualsiasi tipo, poiché dei tumulti sono possibili. Disordini e blocchi stradali possono degenerare in atti di violenza.

In caso di blocchi stradali e ostacoli al traffico, a chi viaggia non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'Agenzia consolare svizzera a Cotonou per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Il rischio di attentati terroristici esiste in tutto il Paese. Soprattutto nel nord del Paese, il rischio e elevato (vedi capitolo Pericoli locali specifici).
Prestare attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Si raccomanda di informarsi tramite i media e l'operatore turistico sull’evoluzione della situazione prima del viaggio e durante il soggiorno. Evitare manifestazioni e assembramenti di qualsiasi tipo e attenersi alle direttive delle autorità locali e dal proprio agente di viaggio (ad es. coprifuochi).

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

Nord del Paese:

  • Si sconsigliano i viaggi nel dipartimento di Alibori. 
  • Nel dipartimento di Atakora, si sconsigliano i viaggi nelle zone di confine con il Togo, compresa Boukoumbé, e in tutte le aree a nord di Natitingou. Questo comprende il Parco nazionale del Pendjari e il Parco nazionale W.
  • Nel dipartimento di Borgou, la zona della Forêt des Trois-Rivières è sconsigliata. Le zone di confine con la Nigeria sono da evitare ampiamente.

Informarsi prima del viaggio e durante il soggiorno nelle altre regioni del Nord sulla situazione di sicurezza attuale tramite l'operatore turistico o una persona di fiducia. Si raccomanda la massima prudenza.

Nel nord del Benin sono operative bande armate e gruppi terroristici. Attacchi terroristici e aggressioni armate causano ripetutamente vittime. Esempi:

  • maggio 2023: almeno tre persone sono state uccise in un attacco terroristico nella città di Kérou (dipartimento di Atakora);
  • maggio 2023: sette persone sono state uccise in un attacco a Koabagou (dipartimento di Atakora). Diverse persone sono disperse.
  • marzo 2023: una persona è stata uccisa e un'altra ferita in un attacco a Materi (dipartimento di Atakora).
  • settembre 2022: due persone sono stati uccisi in un attacco vicino a Malanville (dipartimento di Alibori).
  • luglio 2022: sei soldati sono stati uccisi in due attacchi nel dipartimento di Alibori;
  • giugno 2022: tre agenti delle forze di sicurezza sono stati uccisi in un attacco a una stazione di polizia nel dipartimento di Atakora;
  • aprile 2022: almeno cinque soldati sono stati uccisi in un attentato dinamitardo nel Parco nazionale di Pendjari (dipartimento di Atakora);
  • febbraio 2022: un cittadino francese è stato ucciso in un attacco ai ranger del Parco nazionale W (dipartimento di Alibori).

Il rischio di sequestro è molto alto.

Criminalità

La microcriminalità (borseggi e scippi), è presente, in particolare a Cotonou. Si verificano anche furti di autoveicoli con ricorso alla minaccia o all'uso della forza. Si raccomandano inoltre le misure di prudenza seguenti:

  • depositare in un luogo sicuro gli oggetti di valore (orologi, gioielli, ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto (inclusa la pagina con il visto e il timbro d'entrata) in modo da potersi identificare in occasione dei numerosi controlli di sicurezza;
  • non recarsi soli alla spiaggia;
  • evitare di notte i quartieri mal illuminati e poco frequentati;
  • evitare gli assembramenti;
  • prestare un'attenzione particolare nei luoghi affollati (p.es. mercati) e in prossimità delle attrazioni turistiche.
  • rinunciare aviaggi interurbani di notte; vi è il rischio di aggressioni.

Sono comuni le truffe dall’Africa occidentale in cui le vittime sono invitate via e-mail e con pretesti di ogni tipo a versare denaro. Spesso si celano intenzioni fraudolente, quando:

  • viene chiesto un pagamento rapido in seguito ad un'emergenza medica o di altro genere (rapina, arresto, problema con le autorità, problema di visto ecc.);
  • occorre indicare riferimenti bancari per il trasferimento di eredità o altro denaro;
  • vengono fatte offerte con promesse di guadagni ingenti;
  • si ricevono documenti di prova apparentemente ufficiali, spesso falsificati.

Nel Golfo di Guinea incluse le acque del Benin si verificano frequentemente attacchi di pirateria. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pericoli marittimi e pirateria

Trasporti e infrastrutture

Rinunciare ai viaggi interurbani di notte.

Nell'oscurità il pericolo di incidente è molto grande a causa dello stato delle strade sovente pessimo.

I controlli stradali sono frequenti. Si consiglia di fermarsi ai posti di blocco anche quando nei pressi non si scorge alcuna persona in uniforme.

La sicurezza dei mezzi di trasporto pubblici è a volte carente; il rischio di incidenti con moto-taxi è elevato.

Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi senza preavviso, per esempio per evitare la diffusione di malattie. Si raccomanda di informarsi presso le autorità locali o direttamente ai varchi di frontiera.

Disposizioni giuridiche specifiche

Fra l’altro sono punibili:

  • il possesso e l’utilizzo di sacchetti in plastica;
  • fotografare installazioni militari, dogane, opere pubbliche, aeroporti, ponti, ecc.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite severamente.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Si raccomanda di rispettare i riti religiosi e le tradizioni e di adattare il comportamento ai costumi locali. È consigliabile fotografare persone o gruppi di persone solo con il loro previo consenso. Informarsi nelle guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali.

L‘omosessualità in generale è disapprovata.

Pericoli naturali

Da marzo a luglio e da settembre a novembre il Paese è sovente colpito da forti piogge. Queste possono causare inondazioni e frane con conseguenti danni alle infrastrutture. Anche la circolazione può subire disagi temporanei.

Prestare attenzione alle previsioni meteorologiche, nonché agli avvisi e alle direttive delle autorità locali.
Meteo Bénin

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo in misura limitata. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di iniziare una cura (carta di credito o pagamento anticipato). In caso di malattia e ferite serie è consigliato il rientro in Svizzera.
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Il personale medico e i centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.
Link per il viaggio

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 166

Disposizioni doganali Beniniane: Douanes Béninoises

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Accra, Ghana

Agenzia consolare Svizzera a Cotonou

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: in Svizzera non vi è nessuna rappresentanza del Benin. Per ottenere informazioni in merito all’entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata del Benin a Parigi. Quest'ultima dà inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l’importazione o l’esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.: 87 Avenue Victor Hugo, 75116 Paris, Tel. +33 01 45 00 98 82
Benin e-Visa

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.

Ultima modifica 01.09.2023

Contatto

+41 800 24-7-365 / +41 58 465 33 33

365 giorni all'anno - 24 ore su 24

La Helpline DFAE funge da interlocutore per rispondere alle domande riguardanti i servizi consolari.

Fax +41 58 462 78 66

helpline@eda.admin.ch

vCard Helpline DFAE (VCF, 5.5 kB)

Twitter

Chiamata gratuita dall’estero con Skype

Se l’applicazione Skype non è installata sul computer o sullo smartphone apparirà un messaggio di errore. In tal caso installare l’applicazione cliccando sul link seguente: 
Download Skype

Skype: helpline-eda

Inizio pagina