La Svizzera sostiene il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (PSNU) con 54 milioni di franchi

Berna, Comunicato stampa, 11.11.2009

Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha approvato per il 2009 il contributo che la Svizzera destina annualmente allo PSNU, il maggiore programma di sviluppo dell'ONU. Il contributo di 54 milioni di franchi confluirà nel budget di base dello PSNU e permetterà all'organizzazione di svolgere una pianificazione concreta e a lungo termine. Lo PSNU sostiene i Governi nella formulazione e nell'attuazione di politiche e strategie di sviluppo nazionali per la realizzazione degli Obiettivi di sviluppo del Millennio (MDGs).

L'importanza che il sistema multilaterale dell'ONU riveste per il superamento dell'attuale crisi energetica, alimentare e finanziaria è stata ribadita dall'Assemblea generale dell'ONU in occasione di varie sue sedute. Lo PSNU fa parte dei pilastri fondamentali dello sviluppo multilaterale. Presente quasi ovunque nel mondo (con uffici in 135 Paesi e 166 programmi nazionali), lo PSNU costituisce la vera e propria infrastruttura di base per l'attività operativa dell’intero sistema delle Nazioni Unite e svolge un ruolo importante nel coordinamento della presenza dell'ONU a livello sia nazionale che regionale.

In tal senso, lo PSNU sostiene i Governi nella formulazione, nel coordinamento e nell'attuazione di politiche di sviluppo e di sostenibilità nazionali, che si prefiggono di raggiungere entro il 2015 gli Obiettivi di sviluppo del Millennio (MDGs), adottati nel 2000 in occasione del Vertice del Millennio dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Particolare attenzione è rivolta in questo caso a quattro temi legati allo sviluppo: riduzione della povertà, gestione democratica del governo, prevenzione e superamento delle crisi, ambiente e sviluppo sostenibile. Nel 2008 lo PSNU ha destinato due terzi delle sue spese di programma alla lotta per la riduzione della povertà e al conseguimento dei MDGs, nonché alla governance democratica.

Concentrandosi particolare sulla promozione di competenze locali, sulla consulenza e sul coordinamento, lo PNUS contribuisce alla creazione di un contesto favorevole a uno sviluppo sociale ed economico duraturo. Grazie al suo posizionamento globale e alle sue competenze tecniche e organizzative, lo PSNU svolge un ruolo di guida nel superamento delle diverse crisi globali. L'impegno svizzero presso lo PSNU si fonda su questi principali compiti e ruoli, che corrispondono appieno alle priorità della cooperazione allo sviluppo svizzera. Periodicamente vengono effettuate valutazioni interne ed esterne le quali confermano che, per quanto riguarda la contabilità, l'efficienza e le competenze specialistiche, lo PSNU lavora in modo encomiabile.

Per quanto riguarda il sistema ONU, lo PSNU è da anni il principale partner della Svizzera. Nel contempo, il nostro Paese è un partner importante e riconosciuto dall'organizzazione: in qualità di attivo e critico Paese donatore, la Svizzera adempie i propri compiti tanto all'interno quanto all'esterno delle strutture amministrative dell'organizzazione. Nel 2009 la Svizzera si è dedicata in particolare all'applicazione coerente del Piano strategico 2008-2011 (che comprende l'evoluzione qualitativa nelle valutazioni e negli audit), e alla delimitazione coerente  fra le attività che lo PSNU svolge in qualità di programma di sviluppo autonomo e le sue funzioni di coordinamento a livello nazionale. 

Altre informazioni: Informazione DFAE, 031/ 322 31 53


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: (+41) 031 322 31 53
Fax: (+41) 031 324 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri