Rilasciata la concessione alla centrale austro-svizzera Inn

Berna, Press release, 19.10.2010

D’intesa con le autorità del Cantone Grigioni e del Tirolo, il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha rilasciato alla società Gemeinschaftswerk Inn GmbH (GKI) una concessione per lo sfruttamento della forza idrica del fiume Inn e un’autorizzazione edilizia per la realizzazione di una centrale tra le località di Martina (in Svizzera) e Prutz (in Austria).

Il progetto è realizzato in virtù di un accordo bilaterale stipulato dalla Confederazione Svizzera e la Repubblica Austriaca, entrato in vigore il 1° agosto 2008. La richiedente è la società austriaca GKI, con sede a Landeck (Tirolo) e una filiale a Martina (Comune di Tschlin, Cantone Grigioni). Proporzionalmente alla quota svizzera nello sfruttamento della forza idrica del fiume Inn, la società Engadiner Kraftwerke SA detiene il 14 % del capitale azionario della GKI. Alla realizzazione del previsto impianto è interessata principalmente la parte austriaca. L'Austria può così approfittare della sua maggiore quota nello sfruttamento della forza idrica; i previsti impianti migliorano inoltre le condizioni di deflusso dell'Inn in territorio austriaco.

La domanda per la realizzazione di una centrale cogestita è stata inoltrata nell'aprile del 2007. Al termine di diversi interventi di ottimizzazione del progetto, richiesti di comune accordo dalle autorità federali elvetiche, austriache e dal Cantone Grigioni (in particolare in relazione al volume della portata di dotazione), nel maggio 2010 i due Stati si sono accordati con un Protocollo d'intesa e, su questa base, hanno svolte le rispettive procedure interne. Il 12 luglio 2010, il Governo del Tirolo ha approvato il progetto.

La concessione e l'autorizzazione edilizia rilasciate oggi dal DATEC entreranno in vigore non appena i Governi dei due Paesi avranno constatato la concordanza delle rispettive autorizzazioni passate in giudicato.


Address for enquiries:

Renaud Juillerat, Capo Sezione Forza idrica UFE, tel. 031 325 54 81


Publisher:

Dipartimento federale dell