Validi il:
Diffusi il: 08.04.2022

La descrizione della situazione è stata aggiornata. Le raccomandazioni rimangono valide e invariate: i viaggi ei soggiorni di qualsiasi tipo in Libia sono sconsigliati.


Consigli di viaggio - Libia

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.

Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Informazioni in evidenza: coronavirus (COVID-19)

In tutte le regioni del mondo c’è un rischio di infezione da coronavirus.

Per limitare la diffusione del coronavirus (Covid-19), i Paesi possono imporre restrizioni d’entrata e d’uscita nonché misure all'interno del Paese. Queste direttive possono cambiare con breve preavviso. I viaggi all’estero richiedono quindi una preparazione accurata e molta flessibilità.

Prestare attenzione alle informazioni e raccomandazioni nel focus «Coronavirus (COVID-19)» e dell’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.
Focus Coronavirus (COVID-19)
UFSP: Coronavirus

Valutazione sommaria

I viaggi ei soggiorni di qualsiasi tipo in Libia sono sconsigliati.

L’ambasciata di Svizzera a Tripoli è chiusa dal 31 luglio 2014. Le persone svizzere chi abitano in Libia saranno assistiti dall’Ambasciata di Svizzera a Tunis.
Ambasciata di Svizzera a Tunis
: +216 71 191 997
Helpline DFAE
: tel. +41 800 24-7-365

La Svizzera ha possibilità molto limitate o, a dipendenza della situazione, nessuna possibilità di aiutare le persone di cittadinanza svizzera in Libia in caso di emergenza.

La situazione nel Paese è confusa e insicura e la sicurezza non è garantita. In ampie parti del Paese dominano milizie armate o altre forze armate. Inoltre, scontri violenti possono aver luogo regolarmente anche nelle città di Tripoli e Bengasi. Per esempio, nell’estate del 2018 scontri armati fra diverse milizie armate hanno avuto luogo a Tripoli. Si usano anche le mine.

In tutto il Paese vi è un elevato rischio di sequestro per le persone cittadinanza libica come pure per le persone straniere. Esempi di sequestri:

  • in ottobre 2021 due impiegati di una compagnia petrolifera.
  • In giugno 2021 un operatore umanitario locale a Ajdabiya e due lavoratori stranieri a Benghazi.
  • In dicembre 2020 un medico a Tripolis.
  • in settembre 2020 sette cittadini indiani sono stati sequestrati a Tripoli.
  • In luglio 2019 un politico locale è stato sequestrato a Bengasi.

Il rischio di attentati esiste in ogni momento in tutto il Paese.

 

Il tasso di criminalità è elevato. Il possesso e l’utilizzo di armi è diffuso.

Indirizzi utili

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Tunisi, Tunisia 
Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.