Programmi/progetti in Polonia

Programma di cooperazione Swizzera - Polonia
Logo of the Second Swiss Contribution to Poland © SECO © PRS

Progetti in Polonia

(stato 09.04.24)

Nell’ambito del secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’UE, il programma di cooperazione svizzero-polacco (SPCP) contribuisce a ridurre le disparità sociali ed economiche in Polonia, promuove la cooperazione bilaterale e rafforza lo scambio di conoscenze. Fino al 2029 la Svizzera stanzierà un finanziamento di oltre 320 milioni di franchi per due programmi strategici in materia di sviluppo delle città e ricerca e innovazione.

Programma di sviluppo delle città (DoT)

Il programma intende contribuire alla riduzione delle disparità economiche e sociali in Polonia, aumentando la qualità della vita di chi vive nelle città di medie dimensioni. Il budget totale ammonta a 327,8 milioni di franchi, di cui 278,7 milioni di finanziamento svizzero e 49,1 milioni di cofinanziamento polacco.

139 città di medie dimensioni che rischiano di perdere le loro funzioni socio-economiche potranno richiedere un finanziamento per i loro progetti in materia di sviluppo strategico e accesso ai servizi di consulenza e alle opportunità di cooperazione bilaterale. Le proposte devono basarsi su diversi criteri, tra cui le caratteristiche della città, contribuire a obiettivi strategici di sviluppo ed essere sviluppate attraverso un approccio partecipativo. Devono inoltre essere in linea con due o più dei cinque obiettivi del secondo contributo svizzero:

  • Promuovere la crescita economica e il dialogo sociale, ridurre la disoccupazione (giovanile)
  • Controllare i flussi migratori e favorire l’integrazione. Incrementare la sicurezza pubblica
  • Salvaguardare l’ambiente e il clima
  • Consolidare i sistemi sociali
  • Incentivare l’impegno civico e la trasparenza

Il bando è stato pubblicato il 7 marzo dal Ministero polacco per i Fondi di sviluppo e la Politica regionale in qualità di promotore del programma. Entro la primavera/estate del 2025, circa 15-20 delle città meglio classificate saranno invitate a perfezionare le loro proposte. L’attuazione dei progetti approvati avverrà all’inizio del 2026. Le città beneficiarie saranno sostenute per tutta la durata del programma dall’Associazione delle città polacche (APC) in collaborazione con gli esperti svizzeri per migliorare le loro capacità istituzionali e le pratiche di gestione. Inoltre, avranno accesso alle migliori pratiche di gestione urbana della Svizzera e beneficeranno di scambi con i colleghi elvetici.

Programma di ricerca e innovazione

Il programma di ricerca e innovazione mira a rafforzare l’eccellenza della ricerca e le capacità innovative delle imprese e dei ricercatori polacchi attraverso progetti di collaborazione con partner svizzeri e internazionali. Il budget totale ammonta a 41,2 milioni di franchi, di cui 35 milioni di finanziamento svizzero e 6,2 milioni di cofinanziamento polacco.

Il programma di ricerca e innovazione supporta:

  1. progetti bilaterali di ricerca applicata di ricercatori e imprese polacche e svizzere.
  2. progetti multilaterali di ricerca di base di ricercatori provenienti da Polonia, Bulgaria, Croazia, Ungheria, Romania e Svizzera.

Il primo bando per progetti di ricerca applicata è stato pubblicato il 22 aprile dal "National Centre for Research and Development (NCBR)" polacco in qualità di promotore del programma e sarà sostenuto da Innosuisse, l’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione, in qualità di partner istituzionale del NCBR.

Il bando per i progetti accademici multilaterali (MAPS) è stato lanciato il 2 aprile dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (SNF) in qualità di promotore del programma ed è sostenuto dal "National Science Centre (NCN)" polacco in qualità di partner istituzionale del SNF.