Validi il:
Diffusi il: 26.11.2019

Questi consigli di viaggio sono stati controllati e pubblicati con alcune modifiche redazionali.


Consigli di viaggio - Polonia

Valutazione sommaria

La situazione politica è stabile.

Evitare dimostrazioni e assembramenti di qualsiasi tipo poiché atti di violenza sono possibili.

Non si può escludere il rischio di attentati terroristici neanche in Polonia. La rubrica terrorismo e sequestri rende attenti ai pericoli del terrorismo.
Terrorismo e sequestri

Criminalità

Scippi e borseggi avvengono.

Si raccomandano tra l'altro le misure precauzionali seguenti:

  • non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo piccole quantità di denaro e depositare i documenti nella cassetta di sicurezza dell'albergo. Portare comunque sempre con sé una fotocopia del passaporto o della carta d'identità.
  • prestare un'attenzione particolare negli assembramenti (p. es. nei mercati, nelle stazioni, nei trasporti pubblici, ecc.);
  • usare prudenza con le conoscenze occasionali in bar e ristoranti. Può capitare che siano offerte bibite contenenti droghe, per rapinare in seguito la vittima;
  • si consiglia di salire solo su taxi prenotati o che si trovano alle fermate ufficiali.
  • usare con prudenza la carta di credito, giacché l’abuso è diffuso.
  • per rubare le automobili, vengono spesso simulati problemi al veicolo, incidenti o richieste d'assistenza (p.es. annuncio di un danno al veicolo). In caso analogo non scendere dall'automobile e continuare la guida.
  • parcheggiare se possibile in parcheggi sorvegliati oppure in luoghi con diretto contatto visivo.

Trasporti e infrastrutture

Le pessime condizioni delle strade, l’elevata velocità, il comportamento aggressivo di alcuni conducenti e l'enorme traffico di mezzi pesanti (transito asse est-ovest) aumentano il rischio di incidenti.

Dall'1° luglio 2011 in Polonia è entrato in funzione il sistema di pedaggio stradale «viaTOLL». Ulteriori informazioni su tale sistema sono disponibili all'indirizzo
viaTOLL

Trasporti pubblici: esiste una buona rete di trasporti pubblici (treni e bus).

Disposizioni giuridiche specifiche

La guida in stato di ebbrezza è punita a partire da un tasso alcolemico di 0,2 per mille. In caso di contravvenzione si rischiano una multa oppure fino a due anni di detenzione. Sono vietati il consumo e la vendita di alcol nei luoghi pubblici (strade, piazze, parchi, mezzi pubblici ecc.).

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di incarcerazione. Le condizioni di detenzione sono peggiori che in Svizzera. I procedimenti penali possono protrarsi molto a lungo.

Assistenza medica

L’assistenza medica di base è garantita. Si deve esibire la tessera europea di assicurazione malattia ad ogni trattamento medico od ospedaliero.
Promemoria dell’Istituzione comune LAMal

Per trattamenti medici lunghi e complicati, si raccomanda di rientrare in Svizzera. Alternativamente si possono scegliere cliniche specializzate. Tuttavia, si consiglia di chiarire le questioni di rimborso con la propria cassa malattia prima di iniziare il trattamento.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute. Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

 

Indirizzi utili

Numero di emergenza generale: 112
Emergency Line for foreign tourists: +48 22 278 77 77 oder +48 (0) 608 599 999, Informazioni in tedesco, inglese e francese

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Varsavia

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.