Relazioni bilaterali Svizzera–Francia

Tra la Svizzera e la Francia intercorrono relazioni strette e intense, soprattutto nelle regioni di confine. I due Paesi sono legati da una lingua comune, quella francese, da scambi economici, politici e culturali e da rapporti umani. I contatti intrattenuti a tutti i livelli sono stretti e regolari.

Priorità delle relazioni diplomatiche

La Francia, Paese confinante e membro fondatore dell’Unione europea (UE), è uno dei partner prioritari della politica estera svizzera. Le relazioni tra i due Paesi si fondano su numerosi accordi bilaterali e sugli accordi conclusi tra la Svizzera e l’UE. 

La Svizzera condivide con la Francia quasi 600 chilometri di confine, da cui nascono scambi molto intensi a livello transfrontaliero sia nella periferia di Ginevra, nella regione del Lago Lemano e nell’Espace Mont-Blanc sia nella regione del Reno superiore e nell’Arco del Giura. Ogni giorno più di 180’000 cittadini francesi attraversano il confine per venire a lavorare in Svizzera.

Questioni economiche, fiscali e finanziarie, la cooperazione in materia di ricerca e di innovazione e progetti infrastrutturali sono oggetto di programmi di collaborazione bilaterale.

La Francia e la Svizzera intrattengono altresì scambi regolari sull’attualità internazionale e sulla cooperazione in ambito multilaterale.

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione economica

La Francia è il quinto partner commerciale della Svizzera dopo Germania, Stati Uniti, Regno Unito e Italia. Nel 2019 la sua quota sul commercio estero svizzero era del 6,5% con un volume di scambi pari a 38 miliardi CHF. I flussi commerciali sono particolarmente importanti con le regioni di confine Alvernia-Rodano-Alpi, Borgogna-Franca Contea e Grande Est. Nel 2018 la Svizzera era il secondo investitore finale in Francia con un volume pari a 82,3 miliardi EUR, dopo gli Stati Uniti. La Francia è invece il quarto investitore estero in Svizzera con un importo di 48,7 miliardi CHF. Circa 1100 imprese svizzere impiegano 265’000 persone in Francia, mentre in Svizzera ci sono 1500 imprese francesi con 71’000 posti di lavoro. Ogni giorno 180’000 Francesi si recano in Svizzera per lavorare.

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

La Svizzera e la Francia intrattengono intense relazioni nel campo dell’istruzione e della ricerca. Scambi regolari sono organizzati tra la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e i Ministeri francesi dell’educazione e dell’insegnamento superiore, della ricerca e dell’innovazione (Ministère français de l’education nationale e Ministère de l’enseignement supérieur, de la recherche et de l’innovation). I due Paesi collaborano strettamente nell’ambito di vari programmi e organizzazioni a livello europeo, come il CERN o l’Agenzia spaziale europea (ESA). L’impegno congiunto in seno all’ESA ha in particolare permesso, nel 2019, il lancio del satellite telescopio CHEOPS, la cui missione consiste nel raccogliere dati sulle dimensioni, la composizione e le proprietà atmosferiche degli esopianeti.

Scambi culturali

Gli scambi culturali tra la Svizzera e la Francia sono storicamente antichi, ricchi e molteplici. Da oltre 30 anni Pro Helvetia finanzia il «Centre culturel suisse» a Parigi, che ha il compito di promuovere e diffondere la produzione culturale svizzera contemporanea. L'Ambasciata di Svizzera a Parigi, e i Consolati generali di Lione, Marsiglia e Strasburgo, accompagnano e sostengono la comunicazione intorno alle manifestazioni culturali svizzere programmate da numerose istituzioni francesi. Gli organismi statali competenti s’incontrano regolarmente nell’ambito di discussioni culturali.

Le svizzere e gli svizzeri in Francia

Nel 2019 circa 200’000 cittadini e cittadine svizzeri erano registrati presso l’Ambasciata e i Consolati generali di Svizzera in Francia. Rappresentano la più grande comunità di Svizzeri all’estero.

Statistica sugli Svizzeri all’estero, DFAE

Storia delle relazioni bilaterali

Nel 1798, la Svizzera inaugura a Parigi la sua prima rappresentanza all’estero, alla quale si aggiunge presto il consolato di Bordeaux. Alla fine del XIX secolo, la Francia è l’unico Paese ad avere una rappresentanza in Svizzera, a Berna.

Francia, dizionario storico della Svizzera