Validi il:
Diffusi il: 30.08.2021

Le informazioni in evidenza coronavirus (COVID-19) sono state pubblicate con alcune modifiche redazionali.


Consigli di viaggio - Bangladesh

I consigli di viaggio poggiano su un'analisi della situazione attuale effettuata dal DFAE. Sono permanentemente controllati e se necessario aggiornati.

Si prega inoltre di leggere anche le raccomandazioni generali per tutti i viaggi come pure la rubrica focus, parte integrante dei presenti Consigli di viaggio.

Informazioni in evidenza: coronavirus (COVID-19)

In tutte le regioni del mondo c’è un rischio di infezione da coronavirus.

Il Consiglio federale raccomanda di rinunciare a viaggi in Paesi e regioni con varianti di virus che destano preoccupazione. L’elenco dei Paesi e regioni con una variante preoccupante, stilato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), indica se e quali Stati/regioni rientrano al momento in questa categoria.
UFSP: elenco dei Paesi e regioni con una variante preoccupante

I viaggi all’estero richiedono una preparazione accurata e molta flessibilità. Occorre in particolare considerare quanto segue:

  1. Svizzera – raccomandazioni e informazioni dell’UFSP: l’UFSP adotta provvedimenti sanitari di confine per chi entra in Svizzera, come il modulo di entrata, il certificato COVID, l'obbligo di test o la quarantena.
  2. All’estero – prescrizioni per l’entrata e l’uscita: molti Paesi continuano ad imporre restrizioni all’entrata e/o disposizioni speciali per l’uscita.
  3. All’estero – misure all’interno di un Paese: in molti Paesi sono ancora in vigore diverse misure di contenimento del contagio.
  4. Assistenza medica all’estero: il coronavirus sta mettendo in crisi il sistema sanitario a livello mondiale.
  5. All’estero – assistenza da parte del DFAE: il DFAE offre assistenza e protezione consolare nel limite delle sue possibilità.
  6. Collegamenti internazionali: i collegamenti aerei e altri trasporti sono ancora parzialmente limitati.

Prestare attenzione al focus coronavirus (COVID-19)

Attualità

Coronavirus (COVID-19)

Prestare attenzione alle informazioni e raccomandazioni nel focus «Coronavirus (COVID-19)» e dell’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP.
Focus Coronavirus (COVID-19)
UFSP: Coronavirus

In seguito alla crisi del COVID 19, si deve prevedere un aumento dei disordini e della microcriminalità.

Per limitare la diffusione del coronavirus (COVID-19), numerosi paesi impongono restrizioni d'entrata e d'uscita nonché limitazioni di viaggio all'interno del paese. Le norme cambiano continuamente.

Per conoscere le direttive attualmente in vigore in Bangladesh, si prega di prestare attenzione alle informazioni fornite dalle autorità bangladesi competenti e di contattare la rappresentanza permanente del Bangladesh a Ginevra per qualsiasi domanda.
Directorate General of Health Services: Coronavirus (COVID-19)
Rappresentanza permanente del Bangladesh a Ginevra

Informazioni sui collegamenti di trasporto possono essere ottenute presso le aziende responsabili e le agenzie di viaggio.

Prestare anche attenzione alle informazioni e alle raccomandazioni che seguono.

Valutazione sommaria

A chi intraprende viaggi in Bangladesh, si raccomanda di fare molta attenzione alla sicurezza personale. Il tasso di criminalità è elevato.

In tutto il Paese, le tensioni politiche e sociali sono elevate e possono trasformarsi in qualsiasi momento in violenti scontri.

Anche tra comunità religiose o etniche vi sono tensioni latenti che a volte sfociano senza preavviso in scontri violenti e che potrebbero estendersi ad altri distretti.
Il conflitto interetnico in Myanmar ha ripercussioni sul Bangladesh. Ha accentuato delle tensioni politiche e sociali, in particolare a causa della presenza di circa un milione di rifugiati Rohingya.

A causa di queste tensioni politiche e sociali, manifestazioni e scioperi (hartals) possono aver luogo in qualsiasi momento e sono spesso accompagnati da atti di violenza: veicoli incendiati, blocchi stradali, scontri con la polizia e blocchi prolungati della circolazione. Tali scontri violenti provocano spesso numerosi feriti e morti. Mentre gli scioperi sono in genere annunciati, le manifestazioni di protesta e altre azioni violente sono invece difficilmente prevedibili.

Possono anche avere come conseguenza perturbazioni del traffico. In caso di blocchi stradali e scioperi, ai viaggiatori non resta che informarsi sul posto riguardo alle possibilità di viaggio alternative e, se la situazione lo richiede, attendere il placarsi della situazione. In caso di blocchi, i mezzi di assistenza dell'ambasciata svizzera a Dacca per l'uscita dalle regioni colpite sono solo limitati, se non addirittura nulli.

Attentati terroristici sono possibili in qualsiasi momento in tutto il Paese. Questi possono anche essere perpetrati in modo mirato contro cittadini stranieri e minorità religiose. Durante lo smantellamento di cellule terroristiche da parte delle forze di sicurezza, gli scambi di colpi d’armi da fuoco hanno ripetutamente provocato vittime e feriti. Tra i possibili obiettivi di un attacco terroristico vi sono impianti pubblici o turistici, assembramenti, come ad esempio mercati affollati, centri commerciali, mezzi di trasporto pubblici (bus, treni, aerei e battelli), locali notturni, alberghi internazionali rinomati, ristoranti frequentati da turisti stranieri o da espatriati.

Il rischio di sequestri non può essere escluso. Prestare attenzione alla rubrica
Terrorismo e sequestri

Nel quadro della lotta contro la criminalità connessa alla droga, le forze di sicurezza reprimono le persone coinvolte nella produzione, nel commercio e nel consumo di stupefacenti. Questa azione provoca ripetutamente vittime. Non si può escludere il rischio di ritrovarsi all’improvviso in mezzo a scontri violenti.

Si raccomanda di seguire attentamente, tramite i media, l'evoluzione della situazione, sia prima che durante il viaggio. Farsi accompagnare da una persona esperta del luogo e chiarire precedentemente con lei lo stato della sicurezza. Agire con la massima prudenza in particolare dopo la preghiera del venerdì ed evitare manifestazioni di ogni genere. Evitareraduni di massa e manifestazioni di qualsiasi tipo e attenersi alle istruzioni emanate dalle autorità locali (coprifuochi ecc.) nonché ai consigli di partner locali e amici o delle guide.

Pericoli locali specifici

Per quanto riguarda la descrizione delle zone a rischio, le indicazioni fornite sono approssimative; i pericoli non possono essere circoscritti esattamente a una precisa regione.

La frontiera nord con l’India: Alla frontiera nord con l'India si verificano sporadici scontri armati fra le truppe dei due Paesi. Anche se la situazione in loco è temporaneamente tranquilla, permangono dei fattori d’instabilità. Se per motivi imperativi si è costretti a viaggiare nella zona al confine nord con l’India al di fuori dei principali assi stradali si deve chiarire in anticipo la situazione consultando le autorità di sicurezza locali e agire con la massima prudenza.

Chittagong Division: Il conflitto interetnico in Myanmar ha ripercussioni sul Bangladesh. Ha accentuato delle tensioni politiche e sociali, in particolare a causa della presenza di circa un milione di rifugiati Rohingya. La maggior parte di loro si trova in campi profughi in questa regione. Le tensioni possono portare a delle violenze brevi e locali.
Nei distretti di Bandarban, Khagrachari e Rangamati (Chittagong Hill Tracts) la sicurezza non è garantita dappertutto. Lungo il confine con il Myanmar vi è inoltre il pericolo di mine terrestri. In questi tre distretti possono essere intrapresi solamente i viaggi autorizzati. Questi ultimi devono essere organizzati dalle agenzie di viaggio localmente accreditate. Per visitare Chittagong Hill Tracts è necessario ottenere dapprima l’autorizzazione delle autorità. Si consiglia di assicurarsi che l’operatore turistico abbia chiarito la situazione della sicurezza e di prestare la massima attenzione.

Criminalità

Il tasso di criminalità è elevato e in aumento soprattutto nei quartieri abitati da stranieri. I borseggi e gli scippi sono frequenti e possono essere perpetrati anche con violenza. Si registrano in tutto il paese molti stupri e altri reati sessuali, alcuni dei quali con esito letale. Sono stati constatati sequestri a scopo di estorsione, perpetrati essenzialmente nei confronti di persone d’origine bangladese. Sono stati segnalati anche furti a mano armata. Si raccomanda fra l'altro di osservare le seguenti misure precauzionali:

  • se possibile non portare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e tenere con sé solo la quantità di denaro strettamente necessaria;
  • negli aeroporti internazionali (in particolare in quelli di Dacca e Sylhet) i ladri si spacciano per facchini o tassisti. Si raccomanda di farsi venire a prendere da una persona di fiducia o utilizzare i taxi dell'hotel.
  • essere particolarmente prudenti sui mezzi pubblici e viaggiare esclusivamente di giorno;
  • spostarsi il meno possibile a piedi e rinunciare alle passeggiate notturne. Di preferenza non salire soli sui risciò, sui cosiddetti babytaxi e sui taxi motorizzati a tre ruote (CNG) e prestare particolare attenzione dopo il calare del sole: tuttavia, le aggressioni non possono essere escluse a qualsiasi ora del giorno;
  • non opporre resistenza alle aggressioni, poiché la propensione alla violenza è alta;
  • Le donne sono invitate ad essere particolarmente prudenti e non è consigliabile che viaggino sole. Alle donne che avessero la necessità di rivolgersi a un posto di polizia si raccomanda di recarvisi soltanto accompagnate da una persona di fiducia.

Nelle acque e nei porti del Bangladesh la pirateria è diffusa, anche contro navi mercantili e yacht. Prestare attenzione alle informazioni specifiche:
Pirateria marittima

Trasporti e infrastrutture

La pessima manutenzione delle strade e dei veicoli e la guida imprevedibile di molti conducenti rappresentano una notevole fonte di rischio d'incidenti (anche viaggiando su autobus interurbani). A chi viaggia con l'automobile si consiglia di noleggiare un veicolo con autista. Si sconsigliano i viaggi notturni.

L'infrastruttura della rete ferroviaria è obsoleta.

I trasporti navali non adempiono sempre le condizioni di sicurezza (sovraffollamento, equipaggiamento insufficiente).

Non possono essere escluse temporanee restrizioni delle comunicazioni telefoniche e di Internet.

Disposizioni giuridiche specifiche

Sono punibili fra l’altro:

  • Gli atti omosessuali e le relazioni extraconiugali. Le infrazioni sono punite con diversi anni di detenzione e/o multe elevate.
  • il vilipendio e la critica allo stato del Bangladesh o l’offesa alla sensibilità religiosa. In generale, evitare discussioni politiche e religiose come pure le critiche, anche sui media sociali;
  • fotografare installazioni militari e di polizia, edifici governativi e altre strutture pubbliche come aeroporti, ponti, ecc.

Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite con diversi anni di detenzione (fino all'ergastolo) o con la pena capitale già da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga.

L'importazione di oro in tutte le forme sottostà a precise disposizioni. Le contravvenzioni sono punite con pene detentive di diversi anni. L’ambasciata del Bangladesh a Ginevra informa riguardo alle condizioni di importazione.

Le condizioni di detenzione sono precarie.

Particolarità culturali

Il Bangladesh è un Paese a maggioranza islamica. Si raccomanda di adattare l'abbigliamento e il comportamento alle usanze locali. Informarsi tramite le guide turistiche, presso la propria agenzia di viaggi o sul posto in merito alle regole comportamentali e alle esatte disposizioni da rispettare. Si deve considerare che durante il Ramadan vigono regole e prescrizioni particolari.

Pericoli naturali

Sono possibili terremoti e tsunami, soprattutto nelle regioni orientali del Paese.

Durante il periodo dei monsoni (da giugno a settembre/ottobre) le piogge violente provocano inondazioni e molti danni. Ad aprile/maggio e verso la fine del periodo dei monsoni il Paese può essere colpito da tifoni, che devastano l'entroterra e provocano maremoti.
Bangladesh Meteorological Department

Organizzazione meteorologica mondiale (OMM)

Se durante il soggiorno dovesse verificarsi una catastrofe naturale, si raccomanda di mettersi immediatamente in contatto con i propri famigliari e di seguire le direttive delle autorità. Qualora i collegamenti con l'estero fossero interrotti, si raccomanda di mettersi in contatto con l'ambasciata di Svizzera a Dacca.

Assistenza medica

L'assistenza medica è garantita solo parzialmente. Se possibile, è consigliabile curare malattie e ferite serie all’estero. Gli ospedali richiedono una garanzia finanziaria prima di trattare gli stranieri (carta di credito o pagamento anticipato in contanti). Le persone con un fattore rhesus negativo possono aver problemi ad ottenere una trasfusione.

Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato) e di consultare la rubrica Link per il viaggio, dove figurano ulteriori informazioni su questo argomento e in generale sul tema viaggi e salute.
Medici e centri di vaccinazione informano in merito al diffondersi di malattie e alle possibili misure di protezione.

Consigli specifici

Portare sempre con sé i documenti d'identità per poterli presentare in occasione dei controlli di sicurezza.

Alcune regioni possono essere attraversate solo con un permesso delle autorità locali. Per informazioni rivolgersi all’ambasciata del Bangladesh a Ginevra.

Indirizzi utili

Prescrizioni doganali: Bangladesh Customs

Numero di emergenza della polizia: 999 a Dhaka, 02-999 fuori da Dhaka. La comunicazione in lingua inglese non è sempre garantita.

Stranieri, i quali sono stati vittime di un grave delitto, possono rivolgersi all’help desk 24 su 24 della Dhaka Metropolitan Police. Numero di telefono della hotline (+88) 0171 339 83 55.

Rappresentanze svizzere all'estero: in caso di emergenza all'estero, è possibile rivolgersi alla rappresentanza svizzera più vicina o alla Helpline DFAE.
Ambasciata di Svizzera a Dhaka

Helpline DFAE

Rappresentanze estere in Svizzera: per ottenere informazioni in merito all'entrata nel Paese (documenti autorizzati, visti, ecc.) occorre rivolgersi all'ambasciata o al consolato competente. Quest'ultimi danno inoltre ragguagli sulle prescrizioni doganali per l'importazione o l'esportazione di animali o di merci: apparecchi elettronici, souvenir, medicamenti, ecc.
Rappresentanze estere in Svizzera

eVisa

Clausola di esclusione della responsabilità
I Consigli di viaggio del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) poggiano su fonti d'informazione proprie, reputate degne di fede. I Consigli di viaggio sono utili indicazioni ausiliarie per programmare un viaggio in modo accurato. Il DFAE non si assume tuttavia la responsabilità né della pianificazione né dello svolgimento del viaggio.
Le situazioni di pericolo sono spesso imprevedibili e confuse e possono mutare rapidamente. Il DFAE non garantisce la completezza dei consigli di viaggio e la correttezza delle informazioni riportate nelle pagine esterne collegate al sito. Declina ogni responsabilità per eventuali danni legati a un viaggio. Le pretese derivanti dall’annullamento di un viaggio vanno avanzate direttamente all’agenzia di viaggio o alla compagnia presso la quale si è stipulata l’assicurazione di viaggio.