Relazioni bilaterali Svizzera–Arabia Saudita

L’Arabia Saudita è un partner importante per la Svizzera in virtù del suo ruolo nell’economia mondiale, nel mondo musulmano e nella regione del Medio Oriente. Negli ultimi anni i due Paesi hanno intensificato le loro relazioni e migliorato le condizioni quadro dei loro scambi commerciali. 

Strategia MENA

Il 14 ottobre 2020 il Consiglio federale ha adottato una strategia specifica per la regione del Medio Oriente e del Nord Africa (Strategia MENA) relativa al periodo 2021-2024. La nuova strategia definisce cinque priorità tematiche: pace, sicurezza e diritti umani; migrazione e protezione delle persone bisognose; sviluppo sostenibile; economia, finanze e scienza; digitalizzazione e nuove tecnologie.

Queste priorità presentano specificità diverse a seconda delle regioni e dei Paesi. Nell’area della Penisola araba e dell’Iran, l’intervento della Svizzera si concentra su tre ambiti: la stabilità e la sicurezza della regione, la cooperazione economico-finanziaria e la gestione sostenibile delle risorse naturali.

La Svizzera desidera inoltre sostenere i Paesi del Golfo nei loro sforzi di professionalizzazione nel campo della cooperazione internazionale, in particolare per quanto concerne la cooperazione Sud-Sud e l’integrazione delle norme internazionali di sviluppo negli ambiti del cambiamento climatico, della salute e della gestione delle risorse idriche.

Strategia per la regione MENA

Priorità della Svizzera in Arabia Saudita

La Strategia MENA identifica le seguenti priorità per la Svizzera in Arabia Saudita:

1. Pace, sicurezza e diritti umani

La Svizzera lancia un’iniziativa regionale per promuovere il dialogo tra gli Stati della Penisola araba e l’Iran. Inoltre intensifica il dialogo bilaterale sul diritto internazionale umanitario e i diritti umani, in particolare sui diritti delle donne e sulla «gestione aziendale responsabile» nel quadro del programma di riforma saudita Vision 2030.

2. Sviluppo sostenibile

La Svizzera sfrutta gli investimenti e la presenza dell’Arabia Saudita in Africa e in Asia per promuovere congiuntamente progetti tecnologici sostenibili in Paesi terzi (cooperazione Sud-Sud e trilaterale). Il nostro Paese sostiene la formazione delle persone provenienti dall’Arabia Saudita attive nell’ambito della cooperazione internazionale.

3. Economia, finanze e scienza

Utilizzando gli strumenti esistenti, la Svizzera mette in contatto, in caso di interesse reciproco, istituti di ricerca svizzeri e dell’Arabia Saudita per nutrire lo scambio. I ricercatori e gli artisti sauditi possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). La SEFRI ha inoltre incaricato la scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale (HES-SO) di assumere il ruolo di leading house per il Medio Oriente e l’Africa del Nord al fine di sviluppare collaborazioni scientifiche tra la Svizzera e i Paesi della regione MENA.

Borse d’eccellenza della Confederazione Svizzera per ricercatori e artisti stranieri

L’Arabia Saudita presenta un grande potenziale per la Svizzera, da un lato grazie all’estensione del suo mercato (la Svizzera esporta in questo Paese principalmente prodotti farmaceutici, orologi e oro) e dall’altro grazie alle condizioni d’investimento, che sono in tendenziale miglioramento da quando il Paese ha aderito all’OMC (2005) e avviato profonde riforme. Attualmente l’Arabia Saudita è il secondo partner commerciale della Svizzera in Medio Oriente (dopo gli Emirati arabi uniti) in ordine di importanza. I due Paesi si impegnano per migliorare le condizioni quadro degli scambi commerciali mediante la conclusione di accordi bilaterali (ne esistono già nel campo del libero scambio, della protezione degli investimenti o del traffico aereo). Nel settembre del 2020 il Parlamento svizzero ha ratificato la convenzione tra la Svizzera e l’Arabia Saudita per evitare le doppie imposizioni.

Banca dati dei trattati internazionali

Sostegno commerciale, Switzerland Global Enterprise SGE

Informazioni sul Paese, Segreteria di Stato dell’economia SECO

Statistiche sul commercio, Amministrazione federale delle dogane (AFD)

Swiss Business Hub Middle East

4. Digitalizzazione e nuove tecnologie

La Svizzera sostiene il proprio settore privato nell’accesso al mercato. Sfrutta le opportunità offerte dalla diversificazione dell’economia saudita incentivata dal programma di riforma Vision 2030, coinvolgendo il settore privato svizzero anche nel ramo finanziario (comprese le fintech).

Progetto Leading House MENA

Altri ambiti di cooperazione

Scambi culturali

La Svizzera partecipa regolarmente alle manifestazioni legate alla Giornata internazionale della Francofonia e alla Settimana della lingua italiana nel mondo e organizza vari eventi culturali.

Le svizzere e gli svizzeri in Arabia Saudita

In base alla statistica sugli Svizzeri all’estero, alla fine del 2020 in Arabia Saudita risiedevano 400 cittadini svizzeri.

Storia delle relazioni bilaterali

I primi contatti tra la Svizzera e la Penisola araba risalgono al periodo anteriore alla creazione del Regno dell’Arabia Saudita. Nel XIX secolo il basilese Johann Ludwig Burckhardt è tra i primi occidentali a visitare La Mecca.

Nel 1927 la Svizzera riconosce il Regno dell’Arabia Saudita dopo la caduta dell’Impero ottomano e la fondazione del Regno.

Nel 1956 i due Paesi avviano relazioni diplomatiche.

Dal 2017 la Svizzera ricopre un mandato in qualità di potenza protettrice per rappresentare gli interessi dell’Arabia Saudita in Iran e viceversa.

Arabia Saudita, Dizionario storico della Svizzera

Documenti diplomatici svizzeri, Dodis

Mandati della Svizzera in qualità di potenza protettrice