Strategia

La cooperazione svizzera allo sviluppo è attiva in quattro ambiti tematici prioritari nella regione dei Grandi Laghi: l’accesso della popolazione ai servizi di base (salute e igiene), lo sviluppo di un’economia locale in grado di creare occupazione e reddito, la protezione dei civili e il consolidamento dei processi democratici. La DSC coordina le sue attività in Ruanda, in Burundi e nella Repubblica democratica del Congo (RDC) attraverso una strategia regionale.

Il Ruanda, il Burundi e la RDC restano ancora Paesi afflitti dalla povertà. Questo contesto di precarietà offre, nel caso del Burundi e della RDC, terreno fertile per l’instabilità politica e conflitti ricorrenti. La DSC ritiene che sia indispensabile una stabilizzazione di portata regionale per il benessere delle popolazioni interessate: i destini dei tre Paesi sono in effetti intrecciati se si considerano gli scambi economici transfrontalieri esistenti o le ribellioni che si spostano da un territorio all’altro. La pacificazione della regione passa imprescindibilmente attraverso un rafforzamento della legittimità delle istituzioni. Conformemente al suo mandato di intervento prioritario nei contesti fragili, la DSC interviene per sostenere le autorità del Ruanda, del Burundi e della RDC nelle loro funzioni principali: garantire alla popolazione la massima sicurezza, posti di lavoro e servizi di base di qualità.