FICR - Federazione internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa

La Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa (FICR) è la più grande organizzazione umanitaria del mondo. La sua missione consiste nel fornire aiuto alle persone in difficoltà, senza distinzione di nazionalità, etnia, religione, classe sociale e opinione politica, e nel tutelare la loro dignità. Alla FICR aderiscono 190 società nazionali tra cui la Croce Rossa svizzera.

Compiti principali della FICR

Da molti anni ormai, la Svizzera - per il tramite dell'Aiuto umanitario della Confederazione, assegna un contributo finanziario al Segretariato dell'IFRC a Ginevra ed in particolare per sostenere il rafforzamento istituzionale di questa Federazione internazionale attiva nel settore della coordinazione degli interventi in caso di catastrofi naturali così come della messa in sicurezza del personale attivo sul posto.

La Federazione internazionale coordina le operazioni di soccorso del Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa in situazioni di catastrofe naturale. A tali operazioni associa attività di sviluppo volte a consolidare le capacità delle Società nazionali. Il suo lavoro si esplica lungo quattro assi principali: la promozione dei valori umanitari, l’intervento in caso di catastrofe, la prevenzione delle catastrofi, la sanità e l’assistenza a livello locale.

La FICR e la Svizzera

Da molti anni ormai, la Svizzera, tramite l’Aiuto umanitario della DSC, assegna un contributo finanziario al Segretariato della FICR a Ginevra. Nel 2016 il contributo per le spese generali ammontava a 3 milioni CHF.

Tramite l’Aiuto umanitario della DSC la Svizzera accorda altresì contributi finanziari alle azioni operative della Federazione internazionale – nel quadro di programmi a lungo termine, che contribuiscono allo sviluppo di capacità locali e regionali (ad esempio nell’ambito del superamento di calamità), o in risposta ad un appello lanciato dopo una catastrofe.. Parte di questi aiuti transita attraverso la Croce Rossa svizzera, il cui presidente è ex officio uno dei vicepresidenti della Federazione internazionale.