Cronistoria e votazioni

Votazioni

In seguito al rifiuto dello Spazio economico europeo SEE nel 1992, la Svizzera prosegue le sue relazioni con l’Unione europea attraverso la cosiddetta «via bilaterale». Da allora, le questioni relative alla politica europea sono state più volte oggetto di votazioni popolari.

  • 15.05.2022: Recepimento del regolamento UE relativo alla guardia di frontiera e costiera europea (Partecipazione della Svizzera al potenziamento di Frontex) 
  • 27.09.2020: Iniziativa popolare federale «Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)»
  • 19.05.2019: Attuazione nel diritto svizzero della direttiva dell’UE sulle armi
  • 30.11.2014: Iniziativa popolare «Ecopop»
  • 09.02.2014: Iniziativa popolare «Contro l'immigrazione di massa»
  • 17.05.2009: Decreto federale del 13 giugno 2008 sull'introduzione di dati elettronici nei passaporti biometrici e nei documenti di viaggio per cittadini stranieri (sviluppo dell'acquis di Schengen)
  • 08.02.2009: Rinnovo dell'accordo sulla libera circolazione delle persone dopo il 2009 e la sua estensione a Bulgaria e Romania
  • 26.11.2006: Legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est
  • 25.09.2005: Estensione dell'Accordo sulla libera circolazione delle persone ai dieci nuovi Stati membri dell'UE e la revisione delle misure di accompagnamento
  • 05.06.2005: Partecipazione della Svizzera all'accordo di associazione a Schengen/Dublino
  • 04.03.2001: Iniziativa popolare «Sì all'Europa!»
  • 21.05.2000: Accordi bilaterali I fra la Svizzera e l'Unione europea
  • 08.06.1997: Iniziativa popolare «Negoziati d'adesione all'UE: decida il popolo!»
  • 06.12.1992: adesione della Svizzera allo Spazio economico europeo  

Comportamento di voto dei cantoni sugli oggetti di politica europea (PDF, 1 Pagina, 264.6 kB)

Cronistoria

Le relazioni tra la Svizzera e l’Europa sono in continua evoluzione. Le principali tappe di questo sviluppo sono descritte in questa sezione.

Data

Svizzera

UE

18.03.2024

Lunedì 18 marzo 2024 la presidente della Confederazione Viola Amherd e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno avviato ufficialmente i negoziati tra la Svizzera e l’UE in presenza dei capi negoziatori di entrambe le parti.

Comunicato stampa, 18.03.2024

08.03.2024

Nella sua seduta dell’8 marzo 2024 il Consiglio federale ha approvato il mandato negoziale con l’UE nella sua forma definitiva. Il mandato adottato tiene conto dei risultati delle consultazioni delle Commissioni della politica estera (CPE) e delle altre commissioni interessate del Parlamento oltre che dei Cantoni, e considera i pareri espressi dalle parti sociali e dai rappresentanti dell’economia.

Comunicato stampa, 08.03.2024