Inizio pagina

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (3632)

Oggetto 1 – 12 di 3632


Guerra in Ucraina: la Svizzera invia altre 100 tonnellate di aiuti umanitari

10.08.2022 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera continua a inviare aiuti umanitari in Ucraina. Negli ultimi giorni il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha organizzato vari convogli per consegnare un centinaio di tonnellate di materiale, soprattutto di tipo medico e sanitario. Queste operazioni sono in linea con l’impegno dimostrato dalla Confederazione sin dall’inizio del conflitto. Dal mese di marzo il DFAE, in collaborazione con il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), ha infatti fornito all’Ucraina e ai suoi Paesi limitrofi oltre 5300 tonnellate di beni di prima necessità.



Digitalizzazione, Consiglio di sicurezza ONU, relazioni bilaterali: la segretaria di Stato Livia Leu svolge consultazioni politiche in India

02.08.2022 — Comunicato stampa EDA
Il 2 agosto 2022 la segretaria di Stato del DFAE Livia Leu ha incontrato il segretario per l’Occidente presso il Ministero indiano degli affari esteri Sanjay Verma a Nuova Delhi. I colloqui si sono concentrati sulle relazioni bilaterali e sulla cooperazione multilaterale, così come e su temi d’attualità della politica estera. L’India è uno dei Paesi prioritari della politica estera svizzera e i due Stati cooperano intensamente in campo economico e scientifico.


Rischi legati alle armi nucleari: a New York, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis chiede delle misure concrete

02.08.2022 — Comunicato stampa EDA
Il presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha partecipato alla conferenza di revisione del Trattato di non proliferazione nucleare, il 2 agosto 2022 a New York. Nel suo discorso, Cassis ha sottolineato come le minacce della Russia di ricorrere alle armi nucleari abbiano evidenziato l’esigenza di prendere un insieme di misure per contenere i rischi in questo ambito. I recenti sviluppi in Ucraina hanno dimostrato che, in una situazione di conflitto, è necessario proteggere le strutture nucleari. L'impegno della Svizzera mira a garantire la sicurezza nucleare per la comunità globale e a dare nuovo impulso al disarmo nucleare. La conferenza proseguirà fino al 26 agosto.


Trattato di non proliferazione nucleare: Il presidente della Confederazione Cassis a New York per la conferenza di revisione

29.07.2022 — Comunicato stampa EDA
Dal 1° al 26 agosto 2022, i 191 Stati firmatari si riuniranno a New York per rivedere il Trattato di non proliferazione nucleare. Il presidente della Confederazione Ignazio Cassis parteciperà alla conferenza il 2 agosto 2022. Il Trattato di non proliferazione nucleare costituisce la base per il disarmo nucleare a livello mondiale. Attualmente il disarmo degli arsenali nucleari risulta difficile ed è in stallo. Alla conferenza di New York la Svizzera mira a ottenere risultati concreti affinché la questione del disarmo nucleare possa essere affrontata con determinazione.



Un ambiente più pulito, sano e sostenibile viene ora riconosciuto come un diritto umano – anche grazie alla Svizzera

28.07.2022 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera si adopera anche a livello multilaterale per il rispetto dei diritti umani, per un ambiente sano e per un approccio integrale alle questioni che riguardano l’ambiente e i diritti umani. Avendo promosso, insieme ad altri Stati, una risoluzione presentata all’Assemblea generale dell’ONU, il nostro Paese ha contribuito a far riconoscere come diritto umano a tutti gli effetti il diritto a un ambiente pulito, sano e sostenibile. La comunità internazionale afferma che un ambiente sano costituisce una premessa fondamentale per il pieno esercizio dei diritti umani, e sostenendo questa posizione invia un importante segnale politico.


La Svizzera ospita il terzo simposio della NATO sui partenariati presso la Maison de la Paix a Ginevra

12.07.2022 — Comunicato stampa EDA
Il simposio della NATO sui partenariati, che si tiene dall’11 al 13 luglio, permette di riunire Paesi alleati e Paesi partner per un dibattito aperto sul futuro della politica dei partenariati della NATO . Sono 250 i rappresentanti del mondo politico e militare dei Paesi membri e dei Paesi partner della NATO che vi prendono parte. È la prima volta che il simposio viene ospitato da un Paese partner dell’organizzazione.


Agenda 2030: il presidente della Confederazione Ignazio Cassis chiede innovazione, diversità e determinazione nell’attuazione degli Obiettivi di sviluppo sostenibile

12.07.2022 — Comunicato stampa EDA
La Svizzera ha fatto progressi nell’attuazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile, ma se vuole raggiungerli entro la data prestabilita deve accelerare il passo. Lo ha sottolineato Jacques Ducrest, delegato del Consiglio federale per l’Agenda 2030, in occasione della presentazione ufficiale del secondo rapporto nazionale della Svizzera davanti agli Stati membri dell’ONU a New York. Jacques Ducrest, che ha rappresentato la Svizzera al Forum politico di alto livello sullo sviluppo sostenibile (HLPF) con il rango di segretario di Stato, si è concentrato su tre temi prioritari: consumo e produzione sostenibili; clima, energia e biodiversità; pari opportunità e coesione sociale. Il Consiglio federale ha adottato il rapporto nazionale il 4 maggio 2022.


Il Consiglio dei diritti umani tiene un dibattito urgente sull’Afghanistan e adotta una risoluzione della Svizzera

08.07.2022 — Comunicato stampa EDA
Il Consiglio dei diritti umani (CDU) a Ginevra ha concluso oggi la 50a sessione dopo quattro settimane di lavori intensi. Il conflitto in Ucraina è ancora d’attualità e la situazione dei diritti delle donne e delle ragazze in Afghanistan ha indotto a tenere un dibattito urgente. Questa sessione è anche l’ultima dell’Alta commissaria Michelle Bachelet, che ha annunciato la sua partenza per la fine di agosto.


Presentata la «Dichiarazione di Lugano» quale quadro politico per la ricostruzione

05.07.2022 — Comunicato stampa EDA
Al termine della parte politica della Ukraine Recovery Conference (URC2022), martedì 5 luglio 2022 la Svizzera e l’Ucraina hanno presentato la «Dichiarazione di Lugano», elaborata con il sostegno dei partner internazionali. Il documento costituisce il quadro per il processo politico della ricostruzione dell’Ucraina e contiene i «principi di Lugano» quali valori guida comuni per il futuro.

Oggetto 1 – 12 di 3632

Comunicato stampa (3333)

Notizia (299)

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53