Comunicato stampa

Elencazione in ordine cronologico degli ultimi 12 comunicati stampa del DFAE e di informazioni, prese di posizione, annunci e articoli del Dipartimento.

Tutti i comunicati stampa sono accessibili attraverso il «News Service» della Confederazione.

News Service della Confederazione

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (3442)

Oggetto 205 – 216 di 3442

DFAE: nuova strategia di comunicazione internazionale al servizio della tutela degli interessi e nuove direttive concernenti gli sponsor

18.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 18 dicembre 2020 il Consiglio federale ha approvato la Strategia di comunicazione internazionale 2021–2024, che definisce le priorità per i prossimi quattro anni. L’obiettivo è promuovere l’immagine della Svizzera all’estero e aiutare il nostro Paese a tutelare al meglio i propri interessi. Anche per contrastare gli effetti della pandemia di COVID 19, sarà rafforzata in particolare la visibilità dell’economia svizzera con adeguate piattaforme di comunicazione e di networking. Dal 2021 il DFAE applicherà nuove direttive per la collaborazione con gli sponsor.


Moratoria sulla pena di morte: l’Assemblea generale dell’ONU adotta una risoluzione negoziata dalla Svizzera

16.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 16 dicembre l’Assemblea generale dell’ONU ha adottato una risoluzione negoziata da Svizzera e Messico che chiede una moratoria sull’uso della pena di morte. La risoluzione rientra negli sforzi per l’abolizione universale della pena capitale e contiene importanti miglioramenti soprattutto per le donne, i minori e le famiglie delle persone condannate a morte. È stata sostenuta da 123 Stati membri. Quattro nuovi paesi hanno votato sì per la prima volta. Questo è il sostegno più significativo mai dato a questa iniziativa a l’Assemblea generale dell’ONU.


Accordo trilaterale: la Svizzera e il Lussemburgo restituiscono al Perù valori patrimoniali di provenienza illecita

16.12.2020 — Comunicato stampa EDA
In linea con la sua politica in materia di restituzione di valori patrimoniali di provenienza illecita, la Svizzera restituisce al Perù beni confiscati per un valore di circa 16,3 milioni di dollari. I fondi saranno destinati a progetti peruviani che puntano a rafforzare lo Stato di diritto e a combattere la corruzione. Per il consigliere federale Cassis, l’accordo dimostra che la Svizzera agisce in modo coerente e non tollera la presenza nella sua piazza finanziaria di valori patrimoniali acquisiti illegalmente da persone politicamente esposte.


La Svizzera sostiene la Grecia nella lotta contro la COVID-19

15.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il Dipartimento federale degli affari esteri DFAE è impegnato a livello internazionale nella lotta contro la pandemia di COVID-19. Il 15 dicembre, ad Atene, ha consegnato al Servizio sanitario regionale delle isole dell’Egeo due veicoli speciali per il trasporto di pazienti e due cosiddetti container ISO, ossia spazi mobili in cui effettuare visite mediche. La prima consegna di aiuti alla Grecia ha avuto luogo già il 4 dicembre. Il 18 dicembre e a fine gennaio si prevedono altri due invii di materiale a completamento del progetto.


La Svizzera e il Regno Unito firmano l’Accordo sulla mobilità dei prestatori di servizi

14.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 14 dicembre 2020 il consigliere federale Guy Parmelin e la ministra britannica per il commercio internazionale Elizabeth Truss hanno firmato a Londra l’Accordo sulla mobilità dei prestatori di servizi (Services Mobility Agreement, SMA). L’Accordo garantisce alla Svizzera e al Regno Unito, a partire dal 1° gennaio 2021, l’accesso agevolato ai rispettivi mercati per i prestatori di servizi.


Sostegno della Confederazione alla ristrutturazione della caserma della Guardia Svizzera Pontificia

11.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta dell’11 dicembre 2020 il Consiglio federale ha deciso di sostenere finanziariamente il progetto di ristrutturazione della caserma della Guardia Svizzera Pontificia in Vaticano. Questo contributo una tantum, che si iscrive nel quadro del centenario della ripresa delle relazioni diplomatiche con la Santa Sede, contribuirà a migliorare gli alloggi e le condizioni di vita delle guardie svizzere a Roma.


Proroga del blocco degli averi nel contesto dell’Ucraina, scadenza del blocco nel contesto della Tunisia

11.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta dell’11 dicembre 2020 il Consiglio federale ha prorogato di un anno il blocco preventivo degli averi nel contesto dell’Ucraina. La decisione mira a sostenere la cooperazione giudiziaria con le autorità ucraine. Il blocco dei valori patrimoniali nel contesto della Tunisia scadrà invece a gennaio 2021, perché raggiunge la sua durata massima prevista dalla legge.


La Conferenza ministeriale della francofonia sostiene la candidatura della Svizzera al Consiglio di sicurezza dell’ONU

07.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 24 e 25 novembre 2020 il consigliere federale Ignazio Cassis ha partecipato alla 37a Conferenza ministeriale della francofonia organizzata in videoconferenza da Parigi. L’evento riunisce ogni anno i ministri degli affari esteri, o quelli incaricati della francofonia, degli Stati e dei governi membri dell’Organizzazione internazionale della Francofonia (OIF). In questa occasione l’OIF ha espresso il proprio appoggio alla candidatura della Svizzera a un seggio non permanente nel Consiglio di sicurezza dell’ONU per il periodo 2023–2024.


Il Consiglio federale adotta il rapporto sul postulato «Democratizzazione delle Nazioni Unite»

04.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 4 dicembre 2020, il Consiglio federale ha adottato il rapporto «Democratizzazione delle Nazioni Unite» in adempimento del postulato 18.4111 del consigliere agli Stati Daniel Jositsch, nel quale dichiara di essere giunto alla conclusione che non si può riconoscere un «deficit democratico» delle Nazioni Unite (ONU). La creazione di nuovi organi, come per esempio un’Assemblea parlamentare, non è realistica vista l’attuale situazione politica globale e non è nemmeno necessariamente nell’interesse della Svizzera. Allo stesso tempo, il Consiglio federale sottolinea l’importanza di riforme e fornisce spunti di riflessione per altre possibilità di partecipazione del Parlamento svizzero.


Sicurezza in Europa, sicurezza per la Svizzera: il consigliere federale Ignazio Cassis partecipa al Consiglio dei ministri dell’OSCE

03.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Il 3 dicembre 2020 il consigliere federale Ignazio Cassis ha partecipato al Consiglio dei ministri dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE). Ha chiesto il rafforzamento dell’Organizzazione e ha invitato gli Stati partecipanti a trovare una soluzione consensuale per l’assegnazione di posti importanti dell’OSCE.


Decimo anniversario del Codice di condotta internazionale per i servizi privati di sicurezza

03.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Dieci anni fa è stato introdotto il Codice di condotta internazionale per i servizi privati di sicurezza (ICoC), che obbliga le imprese di questo settore a rispettare i diritti umani e il diritto internazionale umanitario nelle loro attività e a evitarne ogni tipo di violazione. La Svizzera ha fornito un contributo decisivo all’istituzione del Codice di condotta e ne presiede il Consiglio di sorveglianza.


Il consigliere federale Ignazio Cassis ad Abu Dhabi: la Svizzera si impegna a favore della pace e della sicurezza in Medio Oriente

01.12.2020 — Comunicato stampa EDA
Nell’ambito di una visita ufficiale il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato lo sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale degli Emirati arabi uniti (EAU). I colloqui hanno riguardato le priorità della nuova Strategia MENA 2021–2024 e la normalizzazione delle relazioni tra Israele e gli EAU. La visita ad Abu Dhabi ha segnato la fine di un viaggio di quattro giorni in Medio Oriente e nella penisola arabica.

Oggetto 205 – 216 di 3442

Comunicato stampa (3144)

Notizia (298)