Inizio pagina

Comunicato stampa, 14.09.2021

Il primo Forum svizzero «Imprese e diritti umani» si è concluso con successo il 14 settembre 2021. L’evento, articolato in panel e workshop pratici, ha sensibilizzato le imprese sugli approcci concreti atti a garantire una gestione aziendale responsabile.

Il Forum multilaterale, svoltosi in formato ibrido sia in presenza che da remoto, ha richiamato più di 200 persone. Alla presenza della Segretaria di Stato agli affari esteri Livia Leu e della Segretaria di Stato all’economia Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch, esponenti dell’economia, della società civile, della comunità scientifica e dei sindacati hanno avuto l’opportunità di confrontarsi. I partecipanti hanno studiato in che modo individuare, valutare e prevenire potenziali impatti negativi delle pratiche aziendali sui diritti umani.

Sono stati organizzati workshop su argomenti attuali, quali contesti instabili e critici in un’ottica geopolitica (conflitti, Stati inadempienti, ecc.), il lavoro minorile e forzato, la gestione d’impresa responsabile nella regione cinese dello Xinjiang nonché un workshop rivolto specificamente alle piccole e medie imprese (PMI). La discussione si è incentrata sulla promozione del dialogo sulle questioni legate alle imprese e ai diritti umani, sulle sfide operative e sullo scambio di best practice.

L’evento è stato organizzato dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) nel quadro del Piano d’azione nazionale della Svizzera 2020-2023 «Imprese e Diritti Umani» (PAN), elaborato ai fini dell’attuazione dei Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani.

Questi ultimi prescrivono la lotta alle violazioni dei diritti umani, a favore dei quali la Svizzera s’impegna a livello nazionale e internazionale. Uno sviluppo sociale ed economico sostenibile non può prescindere dal rispetto dei diritti umani, la cui importanza è sempre più sentita dalle imprese del mondo intero. La Confederazione sostiene le imprese svizzere in tale missione; il Forum nazionale appena conclusosi vuole infatti essere una testimonianza del suo impegno alla sensibilizzazione delle imprese sul tema dei diritti umani.


Indirizzo per domande:

Livia Willi, portavoce, Segreteria di Stato dell’economia SECO, tel. +41 58 469 69 28, medien@seco.admin.ch

Servizio di comunicazione del DFAE, tel. +41 58 460 55 55, kommunikation@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale dell
Dipartimento federale degli affari esteri

Ultima modifica 28.01.2022

Contatto

Comunicazione DFAE

Palazzo federale ovest
3003 Berna

Telefono (solo per i giornalisti):
+41 58 460 55 55

Telefono (per tutte le altre richieste):
+41 58 462 31 53