WCC-3: Lavorare per mettere i servizi climatici a disposizione di tutti

Berna, Comunicato stampa, 31.08.2009

Esperti e politici di tutto il mondo si incontreranno questa settimana a Ginevra, per garantire che le generazioni presenti e future possano avere accesso alle informazioni necessarie per adattarsi e prepararsi ai cambiamenti climatici. La priorità assoluta della Conferenza mondiale sul clima (World Climate Conference-3, WCC-3) sarà quella di identificare sia gli elementi necessari per istituire un Quadro mondiale di servizi climatici (Global Framework for Climate Services) che fornire previsioni e informazioni sul clima a tutti i settori socioeconomici affinché possano gestire le variabilità e i cambiamenti climatici.

"Finora, abbiamo trasmesso informazioni ad alcuni settori procedendo ad hoc. Ciò che ci occorre è un sistema formale che permetta a tutte le persone di accedere a informazioni importanti per salvare loro la vita e proteggere sia i beni che l'economia" afferma Michel Jarraud, segretario generale dell'Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM), che parteciperà questa settimana alla WCC-3 a Ginevra insieme alla Svizzera, Paese ospitante, e altri partner. "Questo Quadro mondiale permetterà di istituire un sistema formale, incentivando l'osservazione e la ricerca per il monitoraggio del clima e facilitando la creazione di prodotti settoriali e regionali specifici e servizi facilmente disponibili per tutti coloro che ne hanno bisogno."

Fornendo informazioni e previsioni sul clima ai decisori politici di tutti i Paesi, questo strumento si propone di ridurre le perdite causate da oscillazioni estreme del tempo meteorologico e del clima come, ad esempio, ondate di calore, tempeste di sabbia, cicloni, siccità e piene. Secondo il Comitato intergovernativo per i cambiamenti climatici (Intergovernmental Panel on Climate Change, IPCC), con il continuo aumento della temperatura, tali fenomeni estremi saranno sempre più frequenti e intensi.

Hans-Rudolf Merz, Presidente della Confederazione Svizzera, ha aperto i lavori della Conferenza.

"Variazioni estreme del tempo meteorologico e il continuo mutare delle condizioni climatiche ci toccano tutti da vicino, provocando spesso disastri umanitari e gravi perdite", ha sottolineato nel suo discorso inaugurale del 3 settembre Hans-Rudolf Merz, Presidente della Confederazione Svizzera, Paese ospitante. "L'obiettivo della WCC-3 è quello di prevenire simili disastri e di fornire alle autorità pubbliche gli strumenti necessari, ad esempio previsioni meteorologiche, mappe dei pericoli, sistemi di preallarme e previsioni ambientali a lungo termine. Queste previsioni devono poi essere tradotte per i decisori politici in settori come, ad esempio, la sicurezza alimentare, la gestione delle acque, il sistema sanitario e il turismo."

Il segmento di esperti della WCC-3, dal 31 agosto al 2 settembre, costituisce un contributo importante per il Quadro mondiale. Vi parteciperanno infatti sia specialisti del clima che esperti di vari settori interessati dai cambiamenti climatici. Nel suo discorso tenuto nel corso della cerimonia inaugurale, Alexander Bedritsky, Presidente dell'OMM e del segmento di esperti ha affermato che "Le presentazioni di studiosi del clima e fornitori di servizi, come pure di esperti in materia di approvvigionamento alimentare, idrico ed energetico, di riduzione dei rischi di disastro, turismo, trasporti e ambiente identificheranno delle aree prioritarie per l'elaborazione di servizi climatici che soddisfano le esigenze degli utenti. Inoltre, forniranno una radiografia importante sullo stato delle osservazioni, della ricerca e delle valutazioni sia a livello nazionale che regionale."

Il compito di istituire il Global Framework for Climate Services, che verrà discusso da circa 15 Capi di Stato e di Governo, da oltre 80 ministri e delegazioni in rappresentanza di oltre 150 Paesi presenti al segmento di alto livello (3-4 settembre), richiede l'impegno da parte di tutti i Paesi come pure da parte delle Nazioni Unite e da innumerevoli partner internazionali. La Svizzera sarà rappresentata a questo segmento ministeriale dal Consigliere federale Moritz Leuenberger.

"Siamo di fronte a una sfida enorme ma urgente. Dobbiamo gettare le fondamenta affinché tutti i Paesi, tutti i settori e tutte le persone interessati dall'impatto della variabilità e dai cambiamenti del clima intraprendano azioni decisive per adattarsi al paesaggio in via di trasformazione" ha affermato la dott.ssa Gro Harlem Brundtland, inviata speciale delle Nazioni Unite per i cambiamenti climatici. "Per vincere tale sfida, non possiamo affidarci soltanto a progetti individuali o a singole agenzie. La comunità internazionale deve unirsi al fine di mettere a disposizione della collettività intera le informazioni scientifiche."

I lavori della WCC-3 iniziano oggi alle 9 del mattino presso la CICG a Geneva. Alla conferenza partecipano oltre 2000 persone. Alla cerimonia inaugurale interverranno:

  • Michel Jarraud, segretario generale dell'OMM;
  • Hans-Rudolf Merz, Presidente della Confederazione Elvetica;
  • Alexander Bedritsky, Presidente dell'OMM;
  • dott.ssa Gro Harlem Brundtland, inviata speciale delle Nazioni Unite per i cambiamenti climatici;
  • Kofi Annan, Presidente del Global Humanitarian Forum;
  • Hamadoun Touré, segretario generale dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (International Telecommunications Union);
  • Thomas Stocker, copresidente del gruppo di lavoro I IPCC

 

Per maggiori informazioni vi preghiamo di contattare l'OMM "Communications and Public Affairs":

  • Carine Richard-Van Maele, capo, tel. +41 (0) 22 730 8314/15, e-mail: cvanmaele@wmo.int (portavoce per la CCC-3)
  • Marie Heuzé, special advisor, tel. +41 (0) 22 730 8478, e-mail: mheuze@wmo.int (United Nations coordination)
  • Lisa Muñoz, addetta stampa WCC-3, tel. +41 (0) 22 730 8213. e-mail: lmunoz@wmo.int (domande di carattere generale ed eventi speciali)
  • Gaelle Sevenier, addetta stampa, tel. +41 (0) 22 730 84 17, e-mail: gsevenier@wmo.int (interviste e richieste di conferenze stampa)
  • Kosmos Akande-Alasoka, addetto all'informazione pubblica, tel. +41 (0) 22 730 80 97, e-mail: kakande-alasoka@wmo.int (richieste audiovisive)


Informazioni supplementari:

Sito della WCC-3
Fiche d'information 1: Prévention des catastrophes
Fiche d'information 2: Protection de la santé
Fiche d'information 3: Gestion de l’eau
Fiche d'information 4: Sécurité alimentaire
Fiche d'information 5: Transports et tourisme
Fiche d'information 6: Qualité de l’environnement
Fiche d'information 7: Qualité de l’environnement
UFAM: Clima


Indirizzo per domande:

Adrian Aeschlimann, (portavoce della delegazione svizzera), capo del servizio media, Ufficio federale dell’ambiente UFAM, tel. +41 (0) 79 277 51 83


Editore

Dipartimento federale dell
Dipartimento federale degli affari esteri