Conferenza internazionale in Svizzera per la ricerca sulla didattica dell’Olocausto

Berna, Comunicato stampa, 15.02.2016

Il 15 e 16 febbraio 2016 si svolgerà a Lucerna una conferenza internazionale per la ricerca in ambito didattico sul tema dell’Olocausto. Si tratta del primo simposio organizzato in Svizzera dall’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA). Scopo della Conferenza è acquisire una panoramica dei risultati raggiunti dalle ricerche attualmente condotte in tutto il mondo in materia di divulgazione didattica dell’Olocausto. Alla Conferenza parteciperanno circa 150 persone provenienti da una quarantina di Paesi. Nel 2017 la Svizzera deterrà la presidenza dell’IHRA.

Il 15 e 16 febbraio 2016 l’Alta scuola pedagogica di Lucerna (PHLU) organizza una conferenza internazionale sulla ricerca in materia di didattica dell’Olocausto che segna la conclusione di un progetto pluriennale dell’International Holocaust Remembrance Alliance (Alleanza Internazionale per la Memorializzazione dell’Olocausto, IHRA).

Sotto il coordinamento di Monique Eckmann, professoressa della Scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale (HES-SO) di Ginevra, un'équipe internazionale ha raccolto, visualizzato e confrontato progetti di ricerca su questo tema condotti in tutto il mondo in 15 lingue. Lo scopo è acquisire una panoramica dell’attuale stato della ricerca e stimolare un dialogo interculturale e internazionale sull’Olocausto, favorendo contemporaneamente un trasferimento di conoscenze. È una necessità quanto mai sentita poiché sono sempre meno i testimoni dell’epoca in grado di riferire personalmente delle proprie esperienze. Durante la Conferenza sarà anche presentato un progetto di ricerca su questo tema con una massiccia partecipazione svizzera. Il prof. Peter Gautschi (PHLU) presenterà i primi risultati del progetto sulla Shoah nella realtà scolastica quotidiana: apprendimento storico mediante interviste video ai superstiti in un ambiente didattico basato su tablet. Il progetto mostra come l’impiego di nuovi supporti possa arricchire sostanzialmente la trattazione dell’Olocausto nelle scuole.

Nel 2017 la Svizzera assumerà la presidenza di turno dell’IHRA nella persona dell’ambasciatore Benno Bättig, segretario generale del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). La Conferenza internazionale può essere quindi considerata il preludio di questo impegno. Nello stesso anno si terranno in Svizzera anche due sessioni plenarie dell’IHRA, la prima a Ginevra e la seconda a Berna.

L’obiettivo dell’IHRA è, principalmente, promuovere nei 31 Stati membri la ricerca e la didattica sull’Olocausto, oltre a tenere viva la memoria delle vittime con monumenti e commemorazioni. Tra i suoi partner istituzionali, questa organizzazione intergovernativa annovera l’ONU, il Consiglio d’Europa, l’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti dell’uomo dell’OSCE e l’UNESCO.
La partecipazione della Svizzera nei settori di attività primari dell’IHRA è molto vivace. Nel 2003 la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione ha deciso di celebrare il 27 gennaio, giorno della liberazione del campo di concentramento Auschwitz-Birkenau, come giornata della memoria sull’Olocausto nelle scuole svizzere. L’anno scorso il DFAE ha inoltre sostenuto la pubblicazione di testimonianze storiche inedite di superstiti dell’Olocausto.

Indirizzo in caso di domande:

Informazione DFAE
Tel: +41 58 462 31 53
info@eda.admin.ch

PH Luzern
Peter Gautschi
Tel. +41 41 228 33 54
peter.gautschi@phlu.ch

IHRA
Monique Eckmann
Tel. +41 22 343 78 54
monique.eckmann@hesge.ch


Informazioni supplementari:

Informazioni sulla Conferenza (en)
Informazioni sull’IHRA e sulla presidenza svizzera 2017 (en)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri