La Svizzera condanna il colpo di Stato in Burkina Faso e sospende gli aiuti diretti al Governo

Berna, Comunicato stampa, 18.09.2015

Il 17 settembre 2015 la Svizzera ha deciso di sospendere il suo aiuto finanziario diretto alle autorità governative, un sostegno che ammonta a 11 milioni di franchi l’anno. Continuerà tuttavia a finanziare le amministrazioni locali, gli operatori del settore privato e gli attori della società civile che operano a favore del processo di transizione. La Svizzera deplora l’azione compiuta dalla guardia presidenziale del Burkina Faso, che si frappone alla transizione politica per via di elezioni presidenziali pacifiche.

La Svizzera condanna le azioni dei militari del Reggimento di sicurezza presidenziale (RSP) che hanno preso in ostaggio il presidente di transizione del Burkina Faso e due ministri. Invita tutte le parti coinvolte a mantenere vivo il dialogo per evitare che si inneschi una spirale di violenza. La Svizzera esprime apprezzamento per il sostegno che l’Unione africana e la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (CEDEAU) stanno accordando agli sforzi degli attori coinvolti per la liberazione degli ostaggi e il ripristino delle istituzioni di transizione. Incoraggia la prosecuzione di un dialogo politico inclusivo che porti all’organizzazione di elezioni presidenziali e legislative pacifiche e trasparenti.

La cooperazione della Svizzera con le amministrazioni locali, gli operatori del settore privato e la società civile del Burkina Faso è mantenuta. Tuttavia, visti gli avvenimenti del 16 settembre 2015, la Svizzera ha deciso di sospendere temporaneamente gli aiuti diretti al Governo centrale.

La Svizzera è un importante partner per il Burkina Faso, con cui coopera dal 1974 e cui destina 29 milioni di franchi l’anno. I suoi interventi sono a favore dell’istruzione, dello sviluppo rurale, del processo di decentramento, del sistema fiscale e della lotta contro la corruzione.


Informazioni supplementari:

DSC Burkina Faso


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri