Serbia

La Svizzera sostiene la Serbia nel suo cammino verso l’integrazione regionale ed europea rafforzando i processi e le istituzioni democratiche che danno prova di efficienza ed efficacia e promuovendo una crescita economica sostenibile per tutti. Tra gli ambiti prioritari della cooperazione rientrano il sostegno al buongoverno locale, lo sviluppo economico e l’occupazione, cosi come la gestione sostenibile dell’energia e lo sviluppo urbano.

© DFAE

La disgregazione della Jugoslavia negli anni 1990 ha messo a dura prova l’economia e le infrastrutture della Serbia. Da allora il paese ha già fatto molti passi avanti: nel 2014 sono stati avviati i negoziati per l’adesione all’UE, sono state varate parecchie riforme promettenti per l’amministrazione pubblica e l’economia e la disoccupazione è in calo. Ma per garantire il benessere di tutti vanno ancora affrontate sfide di notevole portata. In particolare nelle regioni rurali molte persone devono far fronte alla povertà e alla disoccupazione, la crescita dell’economia è lenta e le trattative per aderire all’UE procedono in modo laborioso.

Buongoverno democratico

La Svizzera sostiene la Serbia nel processo di decentralizzazione e s’impegna affinché le amministrazioni e le autorità locali agiscano con trasparenza ed efficacia, fornendo servizi di elevata qualità, che rispondano alle esigenze dell’intera popolazione e del settore privato. I cittadini e le cittadine, i Comuni e le organizzazioni della società civile ricevono un sostegno affinché a livello locale e nazionale si prendano in considerazione gli interessi e le esigenze di tutti e il governo sia tenuto a rendere conto del proprio operato.

Riforme economiche e dello Stato

Sviluppo economico e occupazione

La Svizzera si adopera per una crescita economica sostenibile in Serbia. Da un lato vengono migliorate le condizioni quadro per le imprese serbe, in modo tale che possano avere migliori possibilità d’accesso ai mercati esteri e a possibilità di finanziamento, dall’altro, vengono promosse l’innovazione e l’imprenditoria per incrementare la competitività. La Svizzera incoraggia lo sviluppo di un’amministrazione finanziaria operativa, efficiente ed efficace, che dia conto della propria attività in modo trasparente. Al fine di ridurre l’elevato tasso di disoccupazione si sta lavorando per ampliare l’offerta nel campo della formazione professionale orientata al mercato e rivolta in particolare ai giovani e ai gruppi svantaggiati.

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari

Gestione sostenibile dell’energia e sviluppo urbano

La maggiore efficienza energetica e il crescente ricorso alle energie rinnovabili non solo contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2, ma rappresentano anche un requisito per aderire all’UE. Tramite progetti innovativi, la Svizzera aiuta la Serbia a promuovere in misura crescente l’utilizzo di energie rinnovabili (come la biomassa e la geotermia), riducendo così le emissioni. L’energia è utilizzata con maggiore efficacia grazie al ripristino di reti di teleriscaldamento e grazie al risanamento di edifici pubblici. Inoltre una pianificazione energetica a lungo termine e una migliore gestione dell’infrastruttura urbana fanno sì che le città e i Comuni siano meglio preparati a gestire eventuali rischi.

Approvvigionamento energetico

Migrazione

Il partenariato in materia di migrazione concluso nel 2009 tra la Svizzera e la Serbia punta ad affrontare insieme le sfide poste dal fenomeno migratorio e a sfruttarne il potenziale economico e sociale a vantaggio del Paese. Varie misure sono sostenute e realizzate in questa prospettiva, ad esempio il reinserimento dei migranti di ritorno e la prevenzione della migrazione illegale.

Migrazione

Metodo di lavoro e partner

La Svizzera coordina la sua cooperazione di transizione a stretto contatto con le autorità locali, gli altri paesi donatori e le organizzazioni internazionali come l’UE e l’ONU, nonché con le istituzioni finanziarie internazionali (IFI). Tutti i programmi della DSC e della Segreteria di Stato dell’economia (SECO) includono i principi del buongoverno e della parità tra i sessi.

Partner importanti della Svizzera in Serbia

  • Ministeri, autorità comunali (di città e di comuni rurali), associazione nazionale dei Comuni
  • ONG svizzere e locali
  • Partner bilaterali e multilaterali: UE, Germania, Banca Mondiale e Fondo monetario internazionale (FMI), Organizzazione mondiale del commercio (OMC), Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS), Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (PNUS), UNICEF, Ufficio delle Nazioni Unite per l’assistenza ai progetti (UNOPS), Istituto di credito tedesco per la ricostruzione (KfW) 

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 26

From Education to Employment (E2E)

01.05.2024 - 30.04.2028

To raise labour market participation and address the growing workforce shortage affecting the Serbian economy, in partnership with the Serbian Ministry of Labour, Swiss approaches and instruments for labour-market insertion will be adopted and scaled by key labour-market actors from the central and local Government, civil society and the private sector. Serbian companies will be capacitated to train their workforce independently and sustainably, and to fill vacancies through improved job matching services.


Pl SER Active Civil society Ph2

01.11.2023 - 31.10.2027

ACT-2 improves citizens’ participation in decision making at the local and national level through and with the support of civil society organizations (CSOs). Selected mission-driven CSOs are supported to strengthen constituency, diversify funding and effectively engage in advocacy. They jointly advocate with complementary CSOs and informal groups to increase impact and legitimacy. CSOs initiate dialogue and collaboration with local authorities, private sector and media to achieve development results.


Contribution to implementation of SCTM Strategic Plan

01.01.2023 - 31.12.2026

This contribution will support the Standing Conference of Towns and Municipalities (SCTM) to implement its cross-sectoral strategic plan, promoting decentralization, good governance and local governance reforms and assisting the implementation of the Serbian Government’s Local Government Reform Programme. SCTM will improve capacities of local governments (LG) to act efficiently, accountably, in the best interest of citizens, and defend LG interests at the central level.


SME Hub - Connecting Private Service Providers, Public Agencies and SMEs

01.07.2022 - 30.09.2036

In order to grow and create more and better jobs and higher incomes for their workforce, Serbian manufacturing companies urgently need to raise productivity. The most productive ones are those that manage to access the supply chains of large, export-oriented corporations. By partnering with the private sector, Switzerland aims to bundle and connect the so-far fragmented services and subsidies of relevant private and public actors into an accessible offer tailor-made to the needs of SMEs- the SME Hub.


Civil society resilience strengthening

18.02.2022 - 17.02.2027

This project, in delegated cooperation with USAID, supports democratic development in Serbia by fostering an enabling environment for civil society and strengthening its resilience. It improves capacities of civil society to perform its monitoring and advocacy roles, to facilitate citizen’s engagement and to engage in constructive dialogue with the government. Ultimately, this leads towards a more resilient, inclusive and pluralistic society.



Culture for Democracy

15.07.2020 - 28.02.2025

The Project supports the independent cultural sector to contribute to improved social cohesion and tolerance at the local level. Cultural actors will be provided with resources to unleash their potential for triggering critical thinking and dialogue around topics of immediate relevance for their communities, as well as for creating networks that will empower and enable them to uphold a stimulating space for promoting pluralistic values and inter-cultural dialogue in Serbia.


Collaborazione tra attori pubblici e privati: progetto di formazione in Serbia

In un locale grande, cinque donne sedute dietro a macchine da cucire, in fila l’una dietro all’altra, cuciono.

01.10.2014 - 31.12.2024

La crisi economica ha indebolito la competitività della Serbia. Inoltre, alle imprese manca personale qualificato, nonostante il tasso di disoccupazione giovanile sia relativamente alto. Un progetto della DSC risolve entrambi i problemi adottando un approccio integrato in un settore molto promettente. 

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Serbia
Impiego & sviluppo economico
nothemedefined
Creazione di occupazione
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)

01.10.2014 - 31.12.2024


CHF  5’530’000




Local Government Finance Reforms Serbia, Phase III

01.02.2023 - 30.06.2027

The project builds on results of the previous phases and assists Serbia’s local governments in reaching the next level in their efforts to become more effective and accountable by introducing Managerial Accountability and Performance Management. It continues to improve Internal Audit, Financial Management and Control and oversight of fiscal risks.


City Resilience Program, Phase II

01.12.2022 - 31.12.2027

The City Resilience Program scales up the resilience of cities against adverse impacts of disasters and climate change. It does so by supporting risk-informed und multisector planning efforts, identify suitable interventions and investments that enhance the resilience of cities, and supports their bankability and access multiple financing sources.


Trade Promotion East

01.10.2022 - 31.12.2026

The Trade Promotion East Program aims to enhance competitiveness and sustainable export growth of small and medium-sized enterprises (SMEs) engaged in agro-processing from SECO’s Eastern partner countries. The Program will be implemented by the International Trade Centre in the Western Balkans and Central Asia.

Oggetto 1 – 12 di 26