Moldova

La cooperazione internazionale della Svizzera sostiene la Repubblica di Moldova nel rendere accessibili servizi pubblici di qualità a tutta la popolazione, in particolare a chi abita nelle zone rurali e ai gruppi svantaggiati. Le priorità della cooperazione sono le riforme in ambito sanitario, il rafforzamento del buongoverno locale, lo sviluppo economico sostenibile e l’occupazione. In risposta alle conseguenze dell’aggressione militare della Russia contro l’Ucraina, la Svizzera ha rafforzato il suo impegno bilaterale nella Repubblica di Moldova e fornisce aiuto umanitario.

Cartina della Moldova
© DFAE

La Repubblica di Moldova è tra i Paesi più poveri d’Europa. Uno dei motivi è il conflitto irrisolto con la Transnistria, che dal 1992 ha portato a un peggioramento della situazione economica e provocato una serie di ripercussioni negative. Inoltre, dal 2022 la Repubblica di Moldova è fortemente colpita dalle conseguenze dell’attuale situazione in Ucraina.

Nonostante la Repubblica di Moldova abbia già compiuto vari progressi, il Paese deve ancora affrontare notevoli sfide. Il sistema sanitario necessita di riforme urgenti e l’accesso ai servizi pubblici è possibile solo in misura limitata, in particolare nelle zone rurali. Inoltre la forte emigrazione, il dilagare dell’economia sommersa e la debolezza del settore privato impediscono all’economia di svilupparsi secondo il suo potenziale.

Crisi in Ucraina: sostegno dal 2022

Le conseguenze dell’aggressione militare della Russia contro l’Ucraina sono considerevoli per la Repubblica di Moldova. Il Paese ha accolto il numero proporzionalmente più elevato di profughi ucraini. Inoltre, la crisi in Ucraina ha una serie di effetti negativi sull’economia moldava: inflazione elevata, interruzione delle catene di approvvigionamento e aumento dei costi di trasporto. Dall’inizio della crisi la Svizzera ha intensificato il suo impegno bilaterale e fornisce anche aiuti umanitari. Il sostegno umanitario alla Repubblica di Moldova si basa sull’attuale programma di cooperazione della DSC e lo completa, in particolare nei settori della sanità e del buongoverno. Attraverso versamenti a vari fondi, la Svizzera ha fornito anche un sostegno finanziario diretto alla Repubblica di Moldova per aiutarla ad affrontare le diverse sfide. Con i fondi aggiuntivi l’aiuto complessivo della Svizzera alla Repubblica di Moldova per il 2023 ammonta a circa 35 milioni CHF.

Temi DSC

Salute

Riforma del sistema sanitario

Le condizioni di salute della popolazione moldava sono nettamente peggiori rispetto a quelle della media europea: la speranza di vita di 70 anni è bassa, l’accesso all’assistenza medica di base, soprattutto nelle zone rurali, non è garantito e la popolazione non è sufficientemente protetta dai rischi finanziari legati alle spese elevate. La DSC sostiene pertanto gli sforzi della Repubblica di Moldova per riformare il sistema sanitario affinché tutti possano disporre di servizi di buona qualità. Un’ulteriore priorità dell’impegno svizzero risiede nelle attività di sensibilizzazione volte a prevenire le malattie non trasmissibili (come diabete, malattie cardiovascolari, cancro) e a promuovere uno stile di vita sano.

Salute

Buongoverno democratico

In passato, la Svizzera si è impegnata a fondo per garantire un approvvigionamento idrico e impianti sanitari capillari nella Repubblica di Moldova. Nonostante i risultati effettivi, questi progressi non hanno portato a un miglioramento dei servizi pubblici a livello locale. Per fronteggiare questa situazione, dal 2018, le attività della DCS si concentrano anche sul rafforzamento della governance in questo ambito. L’obiettivo è di aumentare le risorse a disposizione delle autorità locali e di coinvolgere maggiormente la popolazione nelle questioni che la riguardano, in modo tale che le esigenze e gli interessi espressi siano presi in considerazione nel processo politico.

Sviluppo economico e occupazione

Il debole tasso di occupazione e la forte emigrazione mettono la Repubblica di Moldova di fronte a sfide importanti in ambito demografico e sociale e ostacolano lo sviluppo economico. Affinché l’economia possa crescere in modo sostenibile e a beneficio di tutti, il settore privato deve stimolare la creazione di posti di lavoro. Le imprese devono diventare più competitive e creare più occupazione e posti meglio retribuiti. A questo scopo, la Svizzera sostiene tre misure:

  • promuovere le imprese nella creazione di nuovi posti di lavoro;

  • adeguare la formazione professionale alle esigenze del mercato del lavoro;

  • ampliare l’offerta dei servizi pubblici di collocamento.

Questi provvedimenti hanno per obiettivo di ridurre la povertà riducendo il numero di disoccupati e generando più reddito. 

Metodo di lavoro e partner

La Svizzera coordina la sua cooperazione in materia di transizione in stretto contatto con le autorità locali, altri paesi donatori e organizzazioni internazionali come l’UE e l’ONU. In tutti i suoi programmi, la Svizzera integra i principi del buongoverno e della non discriminazione.

Partner importanti della Svizzera nella Repubblica di Moldova

  • ONG svizzere e organizzazioni partner: SKAT Consulting Ltd., Istituto tropicale e di salute pubblica svizzero (Swiss TPH)
  • Partner nazionali: Ministero dell’agricoltura, dello sviluppo regionale e dell’ambiente, Ministero della salute, del lavoro e degli affari sociali, Ministero dell’istruzione, della cultura e della ricerca, autorità cittadine e comunali, organizzazioni professionali e della società civile, settore privato e ONG locali, ecci.
  • Partner bilaterali e multilaterali: Germania (Ministero federale della cooperazione economica e dello sviluppo, BMZ), Società tedesca per la cooperazione internazionale (GIZ), Istituto per la ricostruzione (KfW), Austria (Agenzia austriaca di sviluppo, ADA), Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (PSNU), Unione europea (UE), Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF), ecc.

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 15

Social Cohesion and Peace Initiative, Phase 1

15.07.2024 - 31.12.2025

Social cohesion in Moldova is weak, with low levels of intergroup contact and civic engagement. Divisions run largely along political lines and have deepened since the Russian aggression against Ukraine. Fostering constructive dialogue is essential for building social cohesion and resilience. The project aims at creating opportunities for young and elderly people to become more active in community processes, while addressing dividing lines within the Moldovan society and paving the way for inclusive nation-building and sustainable peace.


Single-phase project: Enhancing Peace and Economic Prosperity through Women's Leadership and Inclusion (Women for Peace & Prosperity)

01.07.2024 - 30.06.2028

In line with the priorities of the Governments of Moldova and Switzerland, the project aims to socially and economically empower women, including refugee women from Ukraine, increase their participation in decision-making and the workforce, promote their entrepreneurial activities, and finally contribute to a just, equal, inclusive and resilient society and economy in Moldova. The project will promote gender-responsive policies and initiatives to address key barriers to women's socio-economic inclusion.


Ensuring equitable access of refugees to quality health services in the Republic of Moldova (single-phase project)

01.07.2024 - 30.06.2025

The proposed initiative aims to provide equitable access to quality health care for refugees with temporary protection, in line with the priorities of both the Moldovan and Swiss governments. By strengthening the capacity of Moldovan health care authorities and service providers, it will address critical gaps in the delivery of health services for refugees and establish sustainable financing and monitoring mechanisms for such services. The project also seeks to raise awareness among refugees and health care providers on health care packages available to refugees.


Progressing towards Universal Health Coverage in Moldova

01.05.2024 - 30.06.2027

Switzerland supports Moldova’s efforts to achieve better health of the population, through ensuring universal access to affordable medical services of good quality. In its 2nd (exit) phase, the project will accompany the health authorities in advancing health financing and service delivery reforms, improving the efficiency and responsiveness of the healthcare system, promoting transparency and accountability in the health sector, and empowering service users and civil society organizations to oversee healthcare services, their quality and resource allocation.


Ma Implic- Civic engagement in LG, ph.2

01.11.2023 - 31.10.2027

Moldova is firmly committed to improve governance and service delivery at the local level through a local governance reform, which is also a necessary step in view of the possible accession to the European Union. This project will support the Moldovan national authorities in advancing the local governance reform, and the local authorities in designing and implementing more inclusive and transparent local governance practices and a more efficient delivery of various public services.


Moldova – Making the Most of Migration

01.06.2023 - 31.12.2026

With one third of Moldova’s population living abroad, the current country`s leadership is firmly committed to harness the development potential of migration. Previous Swiss-supported interventions resulted in a unique mobilization of Moldovan migrants committed to contribute to the development of their home communities. Switzerland will further support Moldova to ensure the sustainability of diaspora engagement models and to improve evidence-based governance through reliable demographic statistics, including migration trends.


Opportunities through Technologies and Innovation in Moldova (OPTIM) - Phase 2

01.01.2023 - 31.12.2026

The project intends to foster the economic resilience and development in Moldova by adopting a market system development approach, a flexible and agile modality that strengthens the capacity of partners with systemic footprint in key sectors. By facilitating a better access to market, technologies, funding, skills and a more conducive business environment for companies, the project will contribute to create better jobs and additional income for its beneficiaries. 


Contribution to the Peace Dividend Initiative (PDI)

01.01.2023 - 31.12.2026

In a global context of increasing fragility but constrained resources, Switzerland is searching ways to leverage contributions of the private sector to scale-up support to peace and development. The Peace Dividend Initiative (PDI) proposes an innovative, yet ambitious, approach combining field based peace mediation, local business incubation and global impact financing. PDI’s model explores concrete ways to support two seemingly distant objectives: peace and profit.


Resilient, Inclusive Markets in Moldova

01.12.2022 - 31.12.2024

Moldova's growth is volatile and jobless. More and better jobs are needed to ensure its economic recovery, resilience and development, particularly outside large cities. Responding to the Government's request, Switzerland will contribute to supporting key markets in Moldova and, with the help of the United Nations Development Programme (UNDP), focusing on local markets and value-chains in vulnerable regions. This is complemented by a separate SECO project supporting the International Labour Organisation (ILO) and Decent Work Country Programme of Moldova.


Job Creation and Skills Development

01.07.2022 - 30.09.2025

Better market-oriented skills and job prospects are key building blocks for fostering inclusive economic development in Moldova. Building on positive results achieved since 2017, Switzerland will continue strengthening public institutions, private sector stakeholders and excluded groups (rural youth, minorities, migrants) with a four-year contribution to a GIZ programme with a special focus on supporting dual professional education as well as SMEs and smart investment policies.


Small Project Credit for the Swiss Cooperation Office in Moldova

01.06.2022 - 30.11.2025

This credit line provides the Swiss Cooperation Office in Moldova with a flexible instrument to provide direct support for local partners to help them respond to the changing context and to build social cohesion, affected by multiple crises. It contributes to further strengthening civil society in both rural and urban areas of Moldova. The support, provided to interested applicants through an open competition of small grants, has a countrywide coverage and includes the Transnistrian region.


Fostering Active Civic Engagement

01.07.2018 - 30.09.2030

Moldova’s democracy is still young and fragile. The population is hesitant to participate in decision-making and to demand their rights. Good-quality civic education is an essential element for promoting democratic values, raising awareness about the rights and responsibilities of every citizen, and for stimulating a stronger civic engagement. Switzerland supports Moldova in providing children and adolescents with opportunities to apply civic learning inside and outside the classroom.

Oggetto 1 – 12 di 15