La Svizzera stanzia altri 500 000 franchi per combattere l’epidemia di ebola nell’Africa occidentale

Berna, Comunicato stampa, 23.07.2014

La DSC stanzierà 500 000 franchi per sostenere le attività di Medici Senza Frontiere Svizzera nella lotta contro il virus ebola in Guinea, Liberia e Sierra Leone. Il contributo supplementare a MSF Svizzera va ad aggiungersi alla somma versata annualmente dalla DSC a questa ONG e all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che coordina la reazione internazionale di fronte all’epidemia di ebola nell’Africa occidentale.

In seguito al propagarsi dell’epidemia di ebola nell’Africa occidentale, la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) ha deciso di stanziare 500 000 franchi per sostenere le azioni di MSF Svizzera. Questo contributo è la risposta a un appello lanciato dalla stessa ONG e consentirà a quest’ultima di potenziare le misure volte a contenere la propagazione del virus e a curare i pazienti infetti in Guinea, Liberia e Sierra Leone, i tre Paesi colpiti dall’epidemia.

La DSC aveva già facilitato il lavoro di MSF Svizzera in Liberia al momento della comparsa dei primi casi di infezione lo scorso marzo, accogliendo vari membri dell’organizzazione nel proprio ufficio di programma umanitario a Monrovia, in Liberia. Il contributo di 500 000 franchi va ad aggiungersi al pacchetto di sei milioni di franchi versato dalla DSC nel 2014 per sostenere le azioni di MSF Svizzera in tutto il mondo. 

L’OMS, che coordina le misure di lotta e di prevenzione contro l’epidemia di ebola a livello mondiale, ha organizzato all’inizio di luglio una riunione ministeriale d’urgenza ad Accra, in Ghana, al fine di bloccare nel più breve tempo possibile la propagazione del virus. Constatando una situazione di grave minaccia per tutti i Paesi della regione e anche oltre i confini di quest’ultima, i ministri presenti hanno optato per un impegno coordinato tra tutte le parti coinvolte. Il pacchetto svizzero destinato a sostenere l’insieme delle attività dell’OMS nel 2014 ha raggiunto una somma di circa 12 milioni di franchi. 

Individuata nell’Africa occidentale quattro mesi fa, l’attuale epidemia di ebola supera tutti gli altri casi di propagazione del virus registrati nel continente africano in termini di persone infette, decessi ed estensione geografica. Finora si contavano oltre 1000 casi (compreso circa 600 morti) tra Guinea, Liberia e Sierra Leone. È la prima volta che il virus si propaga su scala regionale e che raggiunge grandi centri urbani come Conakry e Monrovia, capitali rispettivamente della Guinea e della Liberia. 

La DSC continua a seguire da vicino la situazione sul campo attraverso la propria rete di partner e l’ufficio di programma in Liberia. Nel Paese, in particolare nella provincia di Lofa, principale focolaio dell’epidemia, la DSC ha contribuito concretamente agli sforzi compiuti dalle autorità e dai partner locali, ad esempio organizzando corsi di formazione per il personale medico in situazioni d’emergenza, distribuendo materiale protettivo per il personale sanitario e sostenendo la divulgazione di messaggi di prevenzione con opuscoli stampati e tramite radio locali.

 


Informazioni supplementari:

Organizzazione mondiale della sanità (fr)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri