Ostacoli tecnici al commercio

Spina di un cavo elettrico con contrassegno della CE
L'Accordo prevede il riconoscimento reciproco tra la Svizzera e l'UE degli attestati di conformità per i prodotti industriali. © Rolf Weiss

L’Accordo del 1999 sull’abolizione degli ostacoli tecnici al commercio («Mutual Recognition Agreement», MRA) prevede il riconoscimento reciproco tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) degli attestati di conformità per i prodotti industriali.

Tali attestati permettono di stabilire se un prodotto rispetta le prescrizioni vigenti e quindi se soddisfa le condizioni richieste per essere immesso sul mercato. L’MRA garantisce che i necessari processi di certificazione o di omologazione indispensabili per immettere un prodotto sul mercato vengano effettuati una volta sola. Assicura inoltre agli attori dell’economia svizzera, in 20 ambiti di produzione diversi, condizioni di accesso al mercato interno europeo analoghe a quelle dei concorrenti dell’UE. Le imprese svizzere traggono beneficio dalla riduzione dei costi e dal risparmio di tempo.

Cronologia

  • 1.2.2007: entrata in vigore dell’Accordo riveduto
  • 1.6.2002: entrata in vigore dell’Accordo
  • 21.5.2000: accettazione da parte del popolo dell’Accordo nell’ambito della votazione sugli Accordi bilaterali I (con il 67,2% di «Sì»)
  • 21.6.1999: firma dell’Accordo (pacchetto di Accordi bilaterali I)

Stato del dossier: Ottobre 2018

Informazioni supplementari