Appalti pubblici

Casco di un operaio
L'Accordo stabilisce i criteri secondo i quali determinati acquisti devono essere oggetto di una gara d'appalto pubblica internazionale. © Wyss

L’Accordo concluso nel 1999 tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) estende il campo di applicazione dell’Accordo sugli appalti pubblici dell’OMC (AAP).

In base all’Accordo, le imprese di entrambe le parti contraenti ottengono così accesso a ulteriori appalti. Tenuto conto dell’ingente spesa pubblica nell’UE così come in Svizzera, questa liberalizzazione supplementare crea nuove opportunità sia per l’industria orientata alle esportazioni sia per il settore terziario.

Cronologia

  • 1.6.2002: entrata in vigore dell’Accordo
  • 21.5.2000: accettazione da parte del popolo dell’Accordo nell’ambito della votazione sugli Accordi bilaterali I (con il 67,2% di «Sì»)
  • 21.6.1999: firma dell’Accordo (pacchetto di Accordi bilaterali I)

Stato del dossier: Ottobre 2018

Informazioni supplementari