Asilo: statistica dell’ottobre 2019

Comunicato stampa, 14.11.2019

Nel mese di ottobre 2019 sono state presentate in Svizzera 1273 domande d’asilo, ossia il 6 per cento in più rispetto al mese precedente (+76 domande) e il 12 per cento in meno rispetto al mese di ottobre 2018. Dall’inizio dell’anno la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha registrato 11 992 domande d’asilo.

In ottobre la SEM ha liquidato in prima istanza 1748 domande d’asilo, di cui 273 con una decisione di non entrata nel merito (in 233 casi in virtù dell’Accordo di Dublino), 573 con la concessione dell’asilo e 502 con l’ammissione provvisoria. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è diminuito di 350 unità rispetto al mese di settembre attestandosi a 9152.

Sempre in ottobre, 483 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 438 richiedenti l’asilo. 111 persone sono state trasferite nello Stato Dublino competente. Dal canto suo, la Svizzera ha ricevuto 478 domande di presa in carico Dublino. 109 persone sono state trasferite in Svizzera. Dall’inizio dell’anno 1483 persone sono state trasferite dalla Svizzera nello Stato Dublino responsabile e la Svizzera ha preso in carico 980 richiedenti l’asilo.

Infine, i principali Paesi di provenienza dei richiedenti l’asilo giunti in Svizzera nel mese di ottobre sono stati l’Eritrea (237 domande; -32), l’Afghanistan (146 domande; -17), la Turchia (110 domande; -11), la Siria (89 domande; +6) e l’Algeria (74 domande; -5).

Programma di reinsediamento

Dall’inizio dell’anno 442 persone sono arrivate in Svizzera nel contesto del reinsediamento svolto sotto l’egida dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR), di cui 68 nel mese di ottobre. Nel 2019 la Svizzera prevede di accogliere in questo contesto al massimo 800 persone particolarmente vulnerabili provenienti anzitutto dalla regione del conflitto siriano.

Indirizzo cui rivolgere domande

Informazione e comunicazione, Segreteria di Stato della migrazione, T +41 58 465 78 44

I documenti relativi al presente comunicato stampa sono reperibili sul sito della SEM

Pubblicato da

Segreteria di Stato della migrazione
https://www.sem.admin.ch/sem/it/home.html