Assistenza giuridica ai contadini kirghisi: Riduzione della povertà grazie al rafforzamento del diritto

Progetto concluso

Grazie alla riforma agraria, molti contadini kirghisi sono proprietari di terreni, anche se piccoli. Per poter vivere dell'agricoltura, i contadini affittano o acquistano ulteriori terreni. Ciò comporta controversie giuridiche riguardo all'accesso all'acqua e ai pascoli sulle Alpi. L'organizzazione non governativa locale «Legal Help to Rural Citizens» (LARC) aiuta i contadini e altri gruppi rurali della popolazione a esigere e a tutelare i propri diritti.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Kirghizistan
Governance
Sviluppo legale e giudiziario
01.01.2011 - 31.12.2014
CHF 1'800'000

Le donne che vivono nelle zone rurali del Kirghizistan sono spesso svantaggiate e hanno difficoltà a tutelare i propri diritti. Sovente i contadini vivono senza terra e in povertà perché non sono in grado di imporre i propri diritti davanti a un tribunale. Questa è stata anche la sorte di Kimiya Abdullaeva, che alleva da sola tre figli nel villaggio Torutai nel Kirghizistan meridionale. L'ex marito aveva corrotto le autorità affinché a Kimiya fosse negato il diritto alla proprietà fondiaria e l'intero terreno fosse assegnato a lui. Kimiya Abdullaeva non era in grado di opporsi da sola a questa ingiustizia. Infine chiese all'organizzazione non governativa LARC di patrocinarla. Il procedimento giudiziario intentato da LARC è terminato con una sentenza positiva per Kimiya: d'ora in poi l'ex marito dovrà dividere con lei il terreno e dovrà inoltre pagare un risarcimento per aver utilizzato il terreno illegalmente per diversi anni. Kimiya è sollevata: «Adesso possiamo coltivare frumento e ortaggi per uso proprio e per venderli. Questa terra è la base per il benessere dei miei figli.»

Fare in modo che il diritto si imponga
Il caso di Kimiya è emblematico per il lavoro di LARC. Ogni anno l'organizzazione non governativa aiuta a risolvere oltre 5000 controversie riguardanti la proprietà fondiaria e altri temi relativi allo sviluppo rurale. Gli avvocati incaricati da LARC lavorano in 12 uffici locali in tutte le regioni del Kirghizistan e nella sede principale a Bishkek. In tal modo l'intera popolazione rurale può effettivamente far capo a un'assistenza giuridica professionale, indipendente e a buon mercato.

LARC si è sviluppata da un progetto della DSC e dal 2003 costituisce un'associazione kirghisa non governativa. Nel gennaio 2011 è iniziata l'ultima fase triennale sostenuta dalla DSC. Fino al 2013 la DSC riduce costantemente il suo contributo, mentre il grado di autofinanziamento di LARC aumenta. Vengono offerti altri servizi e la popolazione rurale è sempre più disposta e in grado di pagare per le prestazioni. LARC riceve inoltre da organizzazioni e dall'economia privata sempre più mandati e incarichi, che le permettono di continuare a sostenere gli strati più poveri della popolazione.

Rafforzare una giurisprudenza indipendente
Oltre a prestare servizi individuali per la popolazione rurale (consulenze giuridiche, rilascio ed esame di documenti, rappresentanza di clienti dentro e fuori le aule dei tribunali), LARC svolge anche un lavoro d'informazione e sostiene gruppi d'interesse e il Parlamento in caso di nuovi testi di legge. LARC organizza periodicamente manifestazioni informative e tavole rotonde su questioni giuridiche controverse. Rafforzando lacoscienza giuridica e l’autonomia della giurisprudenza,la LARC contribuisce al buongoverno, alla lotta alla corruzione e al rispetto dei diritti dell'uomo. Rispetto e fiducia nell'ordinamento giuridico sono una premessaimportante sia per lastabilità sociale e politica sia per lo sviluppo economico delKirghizistan.