Teatro

Tutte le regioni linguistiche vantano una vivace tradizione teatrale orientata principalmente ai Paesi confinanti della medesima area linguistica.

Scena di «Les Misérables» sulle rive del Lago di Thun
Festival del Lago di Thun. © thunerseespiele

In Svizzera sono presenti grandi teatri la cui notorietà trascende i confini nazionali e alla quale hanno contribuito in particolare drammaturghi del calibro di Friedrich Dürrenmatt e Max Frisch, due autori che hanno notevolmente influenzato il teatro contemporaneo. 

Tra i principali teatri della Svizzera tedesca figurano lo Schauspielhaus di Zurigo, l’Opernhaus di Zurigo, il Teatro di Basilea, lo Stadttheater di Berna nonché i teatri di Lucerna, San Gallo e Winterthur. Per la Svizzera romanda vanno citati il Grand Théâtre e la Comédie a Ginevra e i teatri di Carouge e Vidy a Losanna. In Ticino il clown Dimitri ha creato a Verscio il suo teatro e una propria scuola di teatro. In estate si tengono festival di teatro come il Theaterspektakel di Zurigo, il Festival Bollwerk International di Friburgo e il Festival de la Bâtie a Ginevra. 

I registi teatrali di maggiore influenza sono attualmente Werner Düggelin, Stephan Müller, Christoph Marthaler, Matthias Hartmann, Samuel Schwarz e Milo Rau nella Svizzera tedesca, Omar Porras e Robert Bouvier nella Svizzera romanda e Daniele Finzi Pasca in Ticino. 

Teatro popolare 

Singole opere del XIX secolo come i «Tellspiele» vengono messe in scena di anno in anno ad Altdorf e Interlaken. Ogni cinque anni ad Einsiedeln vengono rappresentati il «Gran teatro del mondo» di Calderón oppure adattamenti dell’opera. Ogni vent’anni a Vevey la «Fête des vignerons» si presenta in tutto il suo splendore (la prossima edizione è prevista nel 2019) e il Théâtre du Jorat a Mézières mette in scena dal 1908 il proprio repertorio popolare.

Informazioni supplementari