Educazione: fatti e cifre

Il sistema educativo svizzero rispecchia la struttura federale del Paese. In Svizzera l’istruzione obbligatoria è materia di competenza dei 26 Cantoni. I livelli successivi (formazione professionale e licei nonché scuole universitarie e formazione professionale superiore) competono alla Confederazione o ai Cantoni.

Studenti in una biblioteca
Studenti nella biblioteca dell’Università di Berna. © DFAE, Presenza Svizzera

La maggior parte dei bambini frequenta la scuola obbligatoria (della durata di 9-10 anni) nelle scuole pubbliche del Comune di domicilio. Terminata la scolarità obbligatoria, il 90% dei giovani segue una formazione post-obbligatoria di due, tre o quattro anni e dopo aver conseguito il diploma inizia la vita lavorativa,  una scuola professionale superiore o prosegue la formazione presso una scuola universitaria. 

  • Ogni anno in Svizzera si contano circa 167’000 alunne e alunni nel grado prescolare, circa 467’000 nella scuola primaria e circa 255’000 nella scuola di grado secondario I
  • Ogni anno la scuola di grado secondario II è frequentata da circa 366’000 giovani. Circa due terzi di questi optano per una formazione professionale di base, ossia per un «tirocinio», mentre gli altri preferiscono una scuola di cultura generale (maturità o scuola di cultura generale).
  • Ogni anno le università svizzere contano circa 238'000 iscritti. Di questi, il 61% per cento è iscritto a una scuola universitaria (università e Politecnici federali), il 30% a una scuola universitaria professionale (SUP) e l’8% a un’alta scuola pedagogica.
  • Attualmente il 41% della popolazione tra i 25 e i 64 anni possiede un diploma di grado terziario (università o formazione professionale superiore)
  • Ogni anno in Svizzera si investono nell’educazione risorse pubbliche per circa 35 miliardi CHF, ossia il 5,6% del prodotto interno lordo (PIL).
  • Le aziende finanziano la formazione professionale con 2,8 miliardi CHF all’anno.

Informazioni supplementari